osservatorio anci-ifel

Sprar, presentazione dei progetti prorogata al 5 maggio - Anci: «Importante opportunità per i Comuni»

a cura della Redazione Anci

Si informa che con circolare del ministro dell'Interno è prorogato il termine relativo alla presentazione di progetti di accoglienza nell'ambito della rete Sprar (Dm 10 agosto 2016).
Pertanto, ai fini del finanziamento con decorrenza 1° luglio 2017 verranno valutate anche le istanze che perverranno dopo il 31 marzo ed entro il 5 maggio prossimo.

Una opportunità per i Comuni
«Sappiamo che il percorso per dare concreta attuazione al Piano di Ripartizione nazionale su tutti i Comuni è graduale. Sicuramente questa proroga, per la quale ringraziamo il ministero dell'Interno, è importante, perché si ampliano i margini che permettono ai territori di dare un segnale concreto di adesione alla nuova strategia di accoglienza nazionale». Così il Sindaco di Prato e delegato Anci per l'immigrazione, Matteo Biffoni, a seguito dell'emanazione della direttiva.
«D'altra parte, i tempi che i Comuni hanno avuto a disposizione da quando è stata avviata la campagna di informazione e comunicazione sono stati limitati. Ci auguriamo che questa ulteriore opportunità venga colta dai Sindaci in modo da raggiungere un numero sempre maggiore di Comuni coinvolti nella rete Sprar, che riteniamo essere l'unico sistema che consenta ai Sindaci di avere la governance dell'accoglienza e i giusti strumenti di dialogo con i propri cittadini». Per maggiori informazioni tecniche consulta il sito Sprar.


© RIPRODUZIONE RISERVATA