Home  › Welfare e anagrafe

Niente risarcimenti per l'Isee dei disabili bocciato dai giudici

Non ci saranno risarcimenti per i mesi in cui è stato applicato il nuovo metodo di calcolo dell'Isee, bocciato dal Consiglio di Stato (si veda Il Quotidiano degli enti locali e della Pa di ieri), per quanto riguarda le modalità di valorizzazione delle indennità corrisposte ai disabili. Il giorno dopo la pubblicazione delle tre sentenze del Consiglio di Stato, il ministro del Lavoro Giuliano Poletti ha dichiarato che «non sono previsti risarcimenti. La sentenza ci chiede di modificare il regolamento, cosa che faremo. C'era una legge, l'abbiamo applicata e abbiamo fatto una cosa giusta visto che l'Isee adesso è molto più efficace. Prendiamo atto della sentenza del Consiglio di Stato e ci attiveremo per fare quello che ci chiede». In base al monitoraggio pubblicato dal ministero del Lavoro, nei primi nove mesi di applicazione delle nuove regole, in vigore da gennaio 2015, la percentuale di famiglie con disabili che ha un Isee pari a zero è passata dal 7,7 al 17,4% del totale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA