Home  › Welfare e anagrafe

Anagrafe nazionale, vigilanza dei prefetti contro i ritardi dei Comuni sull'invio dei dati Aire

di Roberta Giuliani

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

L'anagrafe nazionale spinge sull'acceleratore ma non tutti gli ingranaggi funzionano ancora alla perfezione. È il caso delle Aire comunali che sono in ritardo con l'invio settimanale dei dati dei cittadini italiani residenti all'estero all'anagrafe centrale: è questo il risultato del monitoraggio sul sistema Anpr – Aire centrale che ha costretto la direzione centrale per i servizi demografici del Viminale a emanare la circolare n. 14/2015 con cui vengono esortati i prefetti a richiamare i Comuni «affinché provvedano con urgenza ad effettuare l'aggiornamento del sistema Anpr – Aire centrale».

Conseguenze del mancato aggiornamento
Il mancato trasferimento delle informazioni, oltre a non permettere la corretta elaborazione dell'elenco dei cittadini residenti all'estero compromettendo la predisposizione delle liste elettorali, provoca un disallineamento tra le banche dati che pregiudica l'erogazione dei servizi consolari come il rilascio e il rinnovo dei documenti d'identità degli italiani oltre confine.

Il monitoraggio
Il dipartimento dei servizi demografici sollecita poi i prefetti a svolgere una «assidua vigilanza sull'attività d'invio dei dati da parte dei comuni al sistema Anpr – Aire centrale» utilizzando l'applicativo WebAire. Viene infatti ricordato che con la circolare n. 9 dell'8 giugno scorso sono state diffuse le istruzioni operative per istallare il certificato di autenticazione e per accedere alla funzione di monitoraggio (si veda l'articolo pubblicato sul Quotidiano degli enti locali e Pa del 17 giugno 2015). In quella occasione veniva infatti sottolineato come la vigilanza sul corretto svolgimento degli adempimenti anagrafici da parte dei Comuni e il monitoraggio costante sull'invio dei dati all'anagrafe sono attività di rilievo «per l'importanza strategica del progetto Anpr».

Nuove funzioni Web-Aire
Un comunicato dei servizi demograficiha ricordato che dal 28 settembre è stata aggiunta nell'applicazione WebAire la nuova funzionalità «informazioni/riferimenti Ente» che permette di inserire e aggiornare i riferimenti specifici per le comunicazioni degli uffici consolari oltre che di visualizzare le informazioni del Comune, quelle del responsabile Aire e del responsabile dell'ufficio elettorale, dati che vengono acquisiti tramite gli invii periodici delle notizie sugli iscritti all'Aire centrale. Anche in questo caso viene raccomandato il tempestivo controllo e la revisione dei dati fornendo le informazioni tecniche per effettuare l'aggiornamento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA