Home  › Territorio e sicurezza

La prova dell'esistenza di una servitù di uso pubblico non può discendere da presunzioni o dal mero uso pubblico della strada

di Alessandro V. De Silva Vitolo

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

La prova dell’esistenza di una servitù di uso pubblico non può discendere da semplici presunzioni o dal mero uso pubblico di fatto della strada, ma necessariamente presuppone un atto pubblico o privato o l’intervento della usucapione ventennale, fermo restando che relativamente a quest’ultimo titolo di acquisto del diritto va preliminarmente accertata la riconosciuta idoneità della strada a soddisfare esigenze di carattere pubblico. Di tal che non è configurabile l’assoggettamento di una strada vicinale a servitù di passaggio ad uso pubblico in ...


Quotidiano Enti Locali & PA – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Enti Locali & PA è il nuovo giornale online dedicato ai protagonisti delle Autonomie locali e della Pubblica amministrazione.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?