Home  › Territorio e sicurezza

Pubblici esercizi, compete al dirigente l'ordine di cessare l'attività di cottura cibi

di Guido Befani

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

L'ordinanza di cessazione dell'attività di cottura adottata senza il preventivo accertamento delle ragioni di urgenza esula dai poteri extra ordinem normativamente riconosciuti dal Tuel al Sindaco. È quanto afferma il Tar Salerno, sezione II, con la sentenza 14 dicembre 2016 n. 2646. Il caso Il Tar Salerno è intervenuto su una controversia relativa all'impugnazione di un'ordinanza sindacale di cessazione ad horas di ogni attività di cottura di cibi svolta all'interno di un pubblico esercizio per pesanti molestie olfattive. ...


Quotidiano Enti Locali & PA – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Enti Locali & PA è il nuovo giornale online dedicato ai protagonisti delle Autonomie locali e della Pubblica amministrazione.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?