Home  › Territorio e sicurezza

Parchi naturali, l'ignoranza della legge non scusa chi fa motocross in area protetta

di Mauro Calabrese

Anche nei reati contravvenzionali come la compromissione dell’ambiente e dell’habitat naturale di un’area protetta, per dimostrare la responsabilità dell’imputato occorre provare la colpevolezza che prescinde dalla consapevolezza dell’illiceità della condotta, non rilevando la buona fede del reo per aver erroneamente interpretato la normativa di tutela dell’ambiente o per essersi incautamente affidato al comportamento dell’amministrazione competente. Il caso deciso Con una interessante pronuncia, la Corte di Cassazione, sezione III, Penale, 8 marzo 2016, n. 9453, ha ribadito che la buona fede ...


Quotidiano Enti Locali & PA – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Enti Locali & PA è il nuovo giornale online dedicato ai protagonisti delle Autonomie locali e della Pubblica amministrazione.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?