Home  › Territorio e sicurezza

Giubileo sicuro, il piano del Viminale

di Daniela Casciola

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

Il Viminale si organizza per il Giubileo, in vista della celebrazione che avrà inizo il prossimo 8 dicembre e interesserà, oltre alla Capitale, anche altre 59 Province, il ministero dell'Interno ha predisposto un piano per rafforzare il livello di sicurezza dei luoghi più interessati dagli eventi giubilari.

Le misure in atto
Sono stati individuati alcuni settori di intervento presso il dipartimento della Pubblica sicurezza e istituiti otto gruppi di lavoro.
Il programma di potenziamento delle forze di polizia, varato nel corso del Comitato nazionale ordine e sicurezza pubblica, prevede sia nella Capitale che nelle altre città interessate, in particolare:
• l'assunzione straordinaria di 2.500 unità delle Forze di Polizia (1.050 Polizia di Stato, 1.050 Carabinieri e 400 Guardia di Finanza);
• l'assegnazione, già da questo mese, di oltre 1.100 unità delle Forze di Polizia agli uffici operanti nell'area della Capitale (640 Polizia di Stato, 388 Carabinieri e 169 Guardia di Finanza);
• l'assegnazione di ulteriori unità della Polizia di Stato alle Questure di Ancona, Foggia, Padova e Perugia dove sono ubicati importanti luoghi di culto.
Sono già attivate le prefetture dei territori interessati da eventi giubililari. Sul portale delle prefetture si possono trovare nel dettaglio le iniziative assunte.

L'impegno del Ministro
«Abbiamo appena chiuso l'Expo che si è svolto in modo sicuro ed ora cominciamo con il Giubileo - ha detto il Ministro Alfano - non vogliamo militarizzare la città, ma vogliamo una manifestazione sicura come è stata Expo».
«Nel nostro Paese in occasione di grandi eventi ha sempre funzionato il pieno raccordo fra intelligence e polizia, e in questo senso, abbiamo anche deciso di assumere 2.500 agenti di Polizia, da utilizzare subito dopo un corso di formazione, e di assegnare all'area romana quasi duemila unità, fra agenti di Polizia, carabinieri e guardia di finanza. Inoltre – ha concluso Alfano– altre unità della polizia saranno destinate ad Ancona, Foggia, Padova e Perugia, città che fanno parte del progetto, per così dire, di decentramento del Giubileo voluto da Papa Francesco e dunque saranno luogo di culto e di attenzione in tema di sicurezza».

Sono già attivate le prefetture dei territori interessati da eventi giubililari. Sul portale delle prefetture si possono trovare nel dettaglio le iniziative assunte.


© RIPRODUZIONE RISERVATA