osservatorio anci-ifel

Fondi coesione, Decaro (Anci) a De Vincenti: «Salvaguardare risorse e ruolo dei Comuni»

di Redazione Anci

«I Comuni sono i secondi beneficiari delle politiche di coesione dopo le imprese. Da quelle risorse dipendono progetti di riqualificazione urbana, iniziative culturali destinate ad alimentare il turismo e anche attività di inclusione sociale. È un canale essenziale per ridurre il divario esistente soprattutto al Sud». Lo ha detto il presidente dell'Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro, durante un incontro con il ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno, Claudio De Vincenti, al quale ha partecipato anche Micaela Fanelli, sindaca di Riccia e delegata Anci alle politiche comunitarie.
«Il futuro di queste politiche va difeso – è stata l'esortazione di Decaro, raccolta dal ministro De Vincenti – muovendosi in due direzioni: le risorse devono essere confermate. E anche nella prospettiva di riforma dell'Unione europea, la politica di coesione deve restare al centro di qualsiasi scenario si vada a definire, con finanziamenti adeguati. Il ruolo dei Comuni nello sviluppo delle politiche di coesione deve rimanere centrale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA