osservatorio anci-ifel

Periferie, oggi firma accordo Gentiloni-Sindaci, 24 città pronte a cambiare volto

a cura della redazione Anci

Ventiquattro, tra Comuni e Città metropolitane. Altrettanti progetti per la riqualificazione delle periferie, che verranno finanziati integralmente dal Governo. È prevista per oggi, alle 13:00 nella sede dell'Anci a Roma in via dei Prefetti 46, la presentazione dei piani di recupero che cambieranno il volto di 24 tra le più importanti città italiane, che hanno preso parte al programma straordinario per le periferie avviato e finanziato dall'Esecutivo.

Dati e caratteristiche
La conferenza stampa, nel corso della quale i Sindaci forniranno notizie e approfondimenti sui singoli progetti, si terrà al termine della firma istituzionale - prevista a Palazzo Chigi - delle convenzioni tra il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e i primi cittadini delle città coinvolte. Sarà il momento per esporre i dati e le caratteristiche dei singoli progetti, insieme alle importanti prospettive di sviluppo sui territori che ne deriveranno.

Il bando
Il bando per il recupero delle periferie, redatto a giugno 2016, ha raccolto grande adesione da parte dei Comuni, con progetti di qualità tanto elevata da convincere la presidenza del Consiglio dei Ministri al finanziamento integrale, al di là della soglia inizialmente definita dal bando stesso. A fronte della graduatoria dei progetti, pubblicata a gennaio 2017, si passa dunque ora alla firma delle convenzioni, alla quale seguirà la conferenza stampa.
Saranno presenti, fra gli altri, il presidente dell'Anci e sindaco di Bari Antonio Decaro e i sindaci Renato Accorinti (Messina), Matteo Biffoni (Prato), Guido Castelli (Ascoli piceno), Damiano Coletta (Latina), Luigi de Magistris (Napoli), Marco Doria (Genova), Paolo Foti (Avellino), Nicola Giorgino (Andria), Gian Carlo Muzzarelli (Modena), Vincenzo Napoli (Salerno), Dario Nardella (Firenze), Paolo Perrone (Lecce), Guido Tendas (Oristano), Achille Variati (Vicenza), Antonfrancesco Vivarelli Colonna (Grosseto).


© RIPRODUZIONE RISERVATA