osservatorio anci-ifel

Bando periferie, Decaro a Governo: certezza rapida su risorse, confronto per risolvere criticità

di Redazione Anci

Una «rapida approvazione della delibera Cipe e del Dpcm», necessari per finanziare tutti i progetti ammessi nel "Bando periferie". E un incontro urgente per «promuovere un costruttivo confronto», alla luce delle criticità emerse da una prima lettura dello stesso Dpcm, «relative in particolare ai temi della progettazione esecutiva e alle modalità di rendicontazione».

Le sollecitazioni dell'Anci
È quanto sollecita il presidente dell'Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro, in una lettera indirizzata ai ministri Claudio De Vincenti (Coesione territoriale) e Luca Lotti (Cipe), nonché al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi.
Dopo aver sottolineato «la straordinaria risposta e impegno che i Comuni e le Città hanno dimostrato nel dare attuazione alla misura prevista dal cosiddetto bando periferie», Decaro chiede dunque «conferma circa la rapida messa a disposizione del finanziamento, già previsto dalla legge di Bilancio, per tutti i progetti approvati».
La rapida approvazione della delibera Cipe e del Dpcm, fa notare inoltre il presidente dell'Anci, è necessaria «per consentire alla Presidenza del Consiglio dei ministri di procedere alla sottoscrizione degli accordi e convenzioni per tutti i beneficiari nel più breve tempo possibile, in modo da realizzare gli importanti progetti d'investimento fondamentali per le nostre comunità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA