Home  › Sviluppo e innovazione

Risorse e incentivi: le opportunità della settimana per amministrazioni e imprese

di Giancarlo Terenzi

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

Pubblichiamo la rassegna periodica delle più importanti opportunità di finanziamento a disposizione di pubbliche amministrazioni e imprese private: bandi legati ai fondi strutturali europei, agevolazioni e incentivi statali, finanziamenti diretti da Bruxelles, contributi regionali e altre iniziative private.
Accanto alla breve descrizione di ogni avviso, saranno indicate solo poche informazioni necessarie come i possibili beneficiari di contributi e finanziamenti, il termine per presentare le richieste con la procedura di invio, le risorse disponibili.

Friuli Venezia Giulia: 13 milioni alle imprese a «specializzazione intelligente»
Pubblicato il bando della Regione Friuli Venezia Giulia, cofinanziato dal Por Fesr 2014-2020, che concede incentivi alle imprese per attività collaborativa di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, coerenti con la strategia per la specializzazione intelligente (S3), nelle aree agroalimentare e filiere produttive strategiche (metalmeccanica e sistema casa). Disponibili 13 mln, di cui 561.485 euro quale riserva relativa alla strategia regionale per il rilancio dell'area montana. Riservato a imprese che in alternativa, svolgono attività coerente con il progetto presentato, concernente le aree di specializzazione (S3), svolgono attività nei settori industriale o terziario individuati dal bando e realizzano un progetto congiunto di R&S in collaborazione con le imprese che operano nelle aree S3, o anche con enti di ricerca in virtù di specifico contratto, con altri soggetti indipendenti, che partecipano al progetto in forma di consulenze di R&S. Limite di spesa compreso tra 30mila e 300mila euro. Intensità del contributo in funzione della tipologia di attività, dimensione dell'impresa ed eventuale pluralità di partner, con un limite massimo di 2 mln. Domanda redatta attraverso il sistema informatico Feg, accessibile dal sito www.regione.fvg.it dal 16 maggio 2016, e presentata per via telematica alla direzione centrale regionale attività produttive, turismo e cooperazione, servizio industria e artigianato, dalle 10:00 del 7 giugno alle 12:00 del 28 giugno 2016.

Imprese: al via la Start cup Piemonte e Valle d'Aosta
Aperta l'edizione 2016 della Start cup Piemonte e Valle d'Aosta, cofinanziata dal Fse 2014-2020, affiliata al premio nazionale per l'innovazione (Pni) e finalizzata allo sviluppo locale, con l'obiettivo di sostenere la nascita di start up innovative, ad alto contenuto di conoscenza, presso gli incubatori degli enti promotori delle due Regioni e promuovere lo sviluppo economico del territorio. Il concorso si articola in due fasi operative, concorso delle idee e dei business plan, e si può partecipare a una o a entrambe. Alla prima possono partecipare persone fisiche, singole o in gruppo, con un'idea di impresa, mentre alla seconda anche i titolari di imprese costituite o con inizio attività dopo 1° Gennaio 2016. La proposta deve essere finalizzata alla nascita di un'impresa innovativa nei settori di attività: agroalimentare, industriale, bio e medicale, cleantech, elettronica e automazione, Ict, materiali/chimica, servizi. Previsti premi da 5mila a 10mila euro per i migliori busines plan, premi speciali da 7.500 euro, menzioni speciali, formazione e assistenza. Domanda, predisposta secondo il form online disponibile su www.startcup-piemonte-vda.it, inviata per la fase I, concorso delle idee, fino alle ore 23:59 del 27 maggio 2016 e per la fase II, concorso dei business plan, fino alle ore 23:59 del 22 luglio 2016.

Toscana: 1.720.301 euro a infrastrutture di ricarica veicoli elettrici
La Regione Toscana ha aperto la manifestazione di interesse per incentivare la realizzazione di infrastrutture per la ricarica dei veicoli alimentati a energia elettrica. Disponibili 1.720.301 euro, provenienti dal fondo PNire, per soggetti pubblici, anche associati, nonché in partnership con privati e/o società, per installare infrastrutture pubbliche di ricarica, e soggetti privati per installare infrastrutture di ricarica su area privata ad accesso pubblico o privato e presso i distributori di carburante. Contributo fino al 35% del valore del progetto per azioni legate allo sviluppo di impianti che utilizzano una ricarica di tipo lenta/accelerata, elevato al 50% per quelli che utilizzano una ricarica di tipo veloce o che realizzano singole postazioni di ricarica private a uso domestico. Proposta presentata secondo il modello di adesione previsto, alla pec regionetoscana@postacert.toscana.it entro il 25 maggio 2016.

Interreg Central Europe: 90 milioni alla cooperazione con la Mitteleuropa
È stato aperto il secondo bando Interreg Central europe 2014-2020, esteso a tutte le priorità e gli obiettivi specifici previsti dal programma operativo. Disponibili 90 mln Fesr per enti pubblici, istituzione private e imprese aventi personalità giuridica, organizzazioni internazionali. Finanziabili progetti di cooperazione transnazionale in materia d'innovazione, sostenibilità energetica, ambiente, risorse naturali e culturali, trasporti. Coinvolti da 3 a 8/12 partner delle regioni di 9 Stati dell'Europa centrale: Austria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Ungheria, regioni orientali della Germania e settentrionali dell'Italia. Contributo fino al 100% della spesa ammissibile, di cui 80% cofinanziamento Fesr per Austria, Germania e Italia, elevato all'85% per gli altri Stati membri, con restante quota a carico nazionale, ridotto all'80% per istituzioni private e imprese, nel rispetto del regime «de minimis». Progetti compresi tra 1 e 5 milioni. Proposta progettuale presentata in lingua inglese attraverso la piattaforma informatica eMS, disponibile presso https://ems.interreg-central.eu/, entro le ore 18:00 del 23 giugno 2016.

Imprese: al via Up idea! Start up program 2016
Al via il bando Up idea! Start up program 2016, che seleziona idee imprenditoriali e startup e ne supporta lo sviluppo attraverso un percorso di accelerazione realizzato utilizzando know how, network e competenze imprenditoriali. Possono partecipare team di aspiranti imprenditori e start up di ogni settore e nazionalità, anche già costituite e operative da non più di 36 mesi dalla scadenza del bando, indipendentemente dalla forma giuridica. I prodotti, digitali e fisici, devono riguardare i settori più sviluppati sul territorio quali meccanica, elettronica, robotica, food, plastica, energia-ambiente, biomedicale, tessile-abbigliamento, ceramica, wellness, servizi alle imprese, turismo e altro. Richieste idee innovative, capacità di realizzarle e qualità del team. I team di riferimento dei progetti selezionati saranno accompagnati in tutte le fasi di vita aziendale con azioni specifiche e premi per dare forza ai progetti di business. Articolato in quattro fasi, la prima "call for idea" deve essere inviata, dopo aver compilato il form disponibile su www.upidea.it, entro il 30 maggio 2016. I progetti selezionati parteciperanno al programma di accelerazione (5 luglio/30 novembre 2016) e quelli che avranno superato anche questa fase parteciperanno a quella di stabilizzazione (Investor day e programma di consolidamento, previsto da gennaio a giugno 2017.

Pa Bolzano: 1,5 milioni alle imprese per la cooperazione industriale
La Provincia autonoma di Bolzano ha aperto il bando che concede aiuti alle imprese per realizzare progetti di cooperazione di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale. Disponibili 1,5 milioni per Pmi, Gi, consorzi o società consortili, anche in forma di cooperativa, imprese che intendono insediarsi nella provincia o che sono insediate da non più di due anni per realizzare in cooperazione un progetto di R&S. Ammessi progetti di cooperazione di Ri&Ss, non inferiori a 1 mln nelle aree tematiche: a) energia e ambiente, b) tecnologie agroalimentari, c) tecnologie alpine (edilizia, legno tecnica, protezione civile sicurezza alpina, sports winterTech), d) benessere e salute, e) tecnologie della comunicazione e dell'informazione, f) industria creativa. La percentuale di aiuto varia dal 10 all'80%, in funzione del tipo di attività, della dimensione dell'impresa e della collaborazione o meno tra imprese e tra imprese e organismi di ricerca e diffusione della conoscenza. Domanda, scaricabile dal sito www.provincia.bz.it/innovazione, presentata a mano (lunedì/venerdì ore 9:00-12:00, giovedí ore 8:30-13:00/14:00-17:30) o a mezzo raccomandata a.r. alla Provincia autonoma di Bolzano-Alto Adige, ufficio innovazione, ricerca e sviluppo, via Raiffeisen n. 5, stanza 408, 39100 - Bolzano, nonché alla pec innovation.innovazione@pec.prov.bz.it, fino alle ore 16:00 del 31 ottobre 2017 e a esaurimento del fondi disponibili.

Regione Lazio: 450mila euro per gli asili nido
Al via l'avviso della Regione Lazio che concede finanziamenti per realizzare asili nido presso i luoghi di lavoro. Disponibili 450mila euro per soggetti pubblici e/o privati singoli o associati, costituiti in qualsiasi forma. Previsti interventi per avviare i servizi di asili nido aziendale o ampliare la ricettività degli esistenti, con riferimento a una od entrambe le tipologie di progetto indicate: acquisto e fornitura di arredi, allestimenti, giochi ed attrezzature e interventi edilizi. Contributo di 10mila euro per ogni nuovo "posto bimbo" realizzato, fino al 50% dell'importo totale del quadro economico di progetto, limitatamente alle sole spese ammissibili e, comunque, non superiore a complessivi 150mila. Domanda inviata per posta all'Opera Pia Asilo Savoia, via Monza n. 2 - 00182 o consegnata a mano dal lunedì al venerdì, ore 9:00-12:30/14:00-15:00, entro le ore 12:00 del 15 luglio 2016.

Piano Sulcis: 6,5 milioni per avviamento e sviluppo imprese
Aperto il bando della Regione Sardegna, cofinanziato dal Por Fesr 2014-2020, che concede aiuti alle imprese in fase di avviamento e sviluppo-Piano Sulcis, area intervento incentivi, 23 Comuni coinvolti. Disponibili 6,5 mln micro e piccole imprese operanti in specifici settori, costituite da meno di 5 anni, e imprese ancora da costituire che intendono realizzare un piano per creazione di impresa o sviluppo aziendale di valore compreso tra 15mila e 800mila euro, coperti per almeno il 25% con mezzi propri e/o finanziamenti di terzi. Previsto un finanziamento pubblico diretto e una sovvenzione a fondo perduto. Il primo, a condizioni di mercato, fino al 75% del valore del piano con il Fondo competitività, nonché condizioni privilegiate sui finanziamenti concessi dalle banche a valere sui plafond di Cassa depositi e prestiti S.p.A. Il secondo per l'abbattimento della quota capitale dei finanziamenti, nella misura del 50%, incrementata di un ulteriore 10% in presenza un finanziamento bancario, o di altro intermediario finanziario privato, calcolato sul valore del piano approvato, per un massimo di 480mila euro. Domanda presentata utilizzando il sistema informatico regionale (www.regione.sardegna.it, www.regione.sardegna.it/pianosulcis/ambitidiintervento, www.sardegnaprogrammazione.it), senza soluzione di continuità fino a concorrenza delle risorse disponibili.

Regione Friuli Venezia Giulia: nuovi programmi di housing sociale
La Regione Friuli Venezia Giulia ha attivato l'avviso per presentare manifestazione di interesse per la possibile realizzazione di progetti di housing sociale. Le nuove potenziali iniziative devono essere realizzate nei territori dei Comuni con più di 10mila abitanti, salvi correttivi per quelli che, pur con popolazione inferiore, presentano particolari caratteristiche di mercato immobiliare. Riservato a pubbliche amministrazioni, società commerciali, imprese anche di costruzione e loro consorzi, società cooperative e loro consorzi, fondazioni, soggetti o enti, privati o pubblici, incluse imprese di costruzione, associazioni imprenditoriali, intermediari finanziari. L'avviso intende raccogliere un complesso di iniziative immobiliari fattibili e idonee per sviluppare programmi di housing sociale e, in particolare, beni immobili in corso di realizzazione o già realizzati, da assoggettare a riqualificazione urbana o da sottoporre ad interventi straordinari, aree edificabili e/o suscettibili di riqualificazione urbana, diritti reali di godimento sui beni indicati in precedenza. Proposta inviata in duplice copia, in formato cartaceo e elettronico, a mano, a mezzo posta o mediante corriere, alla Finanziaria internazionale investments SGR S.p.A., via Vittorio Alfieri n. 1, 31015 – Conegliano (TV), entro le ore 12:00 del 30 giugno 2016.

Ict: quinto concorso ".itCupRegistro.it"
Aperto il quinto concorso .itCupRegistro.it riservato a studenti, laureandi, professori, liberi professionisti, imprenditori, singoli o in team, società, associazioni o altri enti già costituiti o in fase di costituzione che intendano sviluppare o abbiano già sviluppato prodotti o servizi innovativi nel settore Ict. I progetti presentati dovranno distinguersi per originalità nel campo delle nuove tecnologie e dei media digitali, alto valore aggiunto e appeal sul mercato potenziale. Saranno selezionate fino a 10 idee di startup. Le proposte selezionate usufruiranno di un percorso gratuito di formazione a Pisa, presso l'area del Cnr, sede del Registro.it., per perfezionare la business idea, il pitch e la comunicazione della startup. Inoltre, la Fondazione Denoth mette in palio un biglietto aereo per San Francisco e la partecipazione a tre settimane alla prestigiosa Startup School – Mind The Bridge in Silicon Valley, mentre iDNA offrirà un percorso di formazione per tutti i finalisti di .itCup e un premio di comunicazione alla più promettente con una consulenza su un aspetto di digital strategy. La presentazione dei progetti dovrà avvenire tramite iscrizione al sito www.itcupregistro.it e compilazione del form specifico, da inviare entro le 23:59 del 13 giugno 2016. I progetti selezionati saranno presentati al pubblico e agli investitori nell'evento conclusivo di .itCup 2016, che si svolgerà a Pisa durante Internet Festival (venerdì 7 ottobre 2016).

Pmi Piemonte: bando premio «Chiave a stella 2016»
Pubblicato il bando della Regione Piemonte per conferire due premi da attribuire ad altrettante Pmi del territorio che si contraddistinguano sia per capacità di esprimere e coniugare innovazione e tradizione, sia per eccellenza del prodotto e valorizzazione del territorio in Italia e all'estero. Previsto un premio alle aziende con fatturato tra 500mila e 3 mln di eruo e uno a per quelle fino a 25 mln. Disponibile per le imprese vincitrici un servizio di consulenza UniCredit, assistenza personalizzata all'innovazione, supporto per la costruzione del bilancio integrato. Menzioni d'onore ad aziende di particolari settori d'attività. Per tutte le partecipanti, disponibile un pacchetto di servizi gratuiti composto da un plafond complessivo di 40 mlilioni da parte di UniCredit, per investimenti legati allo sviluppo della produzione e dell'innovazione, servizi per l'innovazione, trasferimento tecnologico. La candidatura dovrà essere presentata redigendo un testo che racconti la «storia d'impresa», il cui format è disponibile su www.apito.it, e inviato entro il 30 giugno 2016.

Emilia-Romagna: 800mila euro per manifestazioni sportive
Aperto l'avviso della Regione Emilia-Romagna che concede contributi alle manifestazioni sportive realizzate nel 2016 sul territorio regionale. Disponibili 800mila euro per soggetti pubblici e privati, federazioni riconosciute dal Coni e associazioni sportive iscritte al registro regionale. Finanziabili grandi eventi di rilevanza nazionale o sovranazionale, manifestazioni di rilievo sovraregionale e regionale. Il contributo, diretto a sostenere le uscite delle sole voci di spesa ammissibili, non può essere superiore alla differenza tra uscite e entrate e, comunque, compreso tra 2mila e 50mila euro. Domanda inviata, secondo il modello scaricabile da http://www.regione.emilia-romagna.it/temi/sport/sviluppo-del-sistema-sportivo/Manifestazioni, tramite posta raccomandata, al Presidente della Regione Emilia-Romagna, viale Aldo Moro n. 52 - 40127 Bologna o pec segreteriapresidente@postacert.regione.emilia-romagna.it, entro il 19 giugno 2016.

Audit Fondi Ue: istanze di partecipazione alla gara entro il 21 maggio
Mancano pochi giorni per partecipare alla gara indetta da Consip (www.consip.it) per l'affidamento di servizi di supporto e assistenza tecnica per l'esercizio e lo sviluppo della funzione di sorveglianza e audit dei programmi 2014-2020 cofinanziati dall'Unione europea. La gara, del valore di 67 milioni di euro al netto dell'Iva, è suddivisa in 9 lotti, dei quali i primi sette hanno ambito regionale (tranne l'Umbria) e gli ultimi due ambito nazionale, Agenzia per la coesione territoriale – Nuvec e ministero del Lavoro, presidio nazionale ministero dell'Economia e delle Finanze. Domande entro le ore 12:00 del 21 maggio 2016.


© RIPRODUZIONE RISERVATA