osservatorio anci-ifel

Finanziati 12 nuovi progetti di innovazione sociale e partecipazione giovanile

di Mauro Savini (*)

Sono in fase di partenza 12 nuovi progetti di innovazione sociale e partecipazione giovanile promossi dall'Anci e gestiti da Comuni in partenariato con associazioni. Prosegue in questo modo l'azione dell'Anci di supporto a politiche giovanili locali che mirino al coinvolgimento attivo dei giovani nella definizione e gestione innovativa di attività, servizi e spazi cittadini.

Le iniziative
L'iniziativa nasce grazie alla collaborazione fra Anci e Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, formalizzata con un Accordo siglato il 10 settembre 2015, nell'ambito del quale è stato reso disponibile oltre 1 milione di euro per finanziare progettualità che, presentate in risposta a due avvisi pubblici pubblicati a fine 2014 - "ComuneMenteGiovane", finanziato dal Fondo Nazionale per le Politiche Giovanili, e "MeetYoungCities", finanziato dall'Agenzia Nazionale per i Giovani – furono giudicate idonee dalle commissioni di valutazione ma non finanziate per esaurimento dei fondi allora disponibili.
Tutti i nuovi progetti, così come i 21 già finanziati e attualmente in fase di svolgimento, prevedono iniziative territoriali di coinvolgimento dei giovani nel co-design di spazi e servizi e in dinamiche virtuose di integrazione e inclusione sociale. A una prima fase propedeutica di partecipazione dei giovani, mirata all'identificazione dei bisogni e alla proposta di possibili azioni mirate al loro soddisfacimento, si affianca una seconda fase di co-progettazione attiva degli interventi da mettere in campo a livello locale. Le aree tematiche interessate sono quelle del welfare, degli spazi e beni pubblici, della mobilità, della cultura e turismo e della sostenibilità ambientale.

Comuni
Grazie allo scorrimento delle due graduatorie, beneficeranno delle nuove risorse rispettivamente i progetti presentati dai Comuni di Asti, Alessandria, Forlì, Ancona, Bisceglie e Afragola sull'Avviso "ComuneMenteGiovane" e dai Comuni di Villafranca Tirrena, Napoli, Firenze, Torino e Cinisello Balsamo sull'Avviso "MeetYoungCities". In base a quanto richiesto in fase di presentazione delle proposte progettuali, il finanziamento assegnato a ciascun Comune varia dai 50.000 ai circa 120.000 euro, a cui si aggiunge una quota di cofinanziamento locale messa a disposizione dall'Amministrazione che va da un minimo del 20 a una massimo del 50% del valore totale del progetto. Attualmente sono in fase di svolgimento le operazioni di convenzionamento fra Comuni capofila e Anci, che permetteranno di far partire le attività nel mese di maggio.

Progetti
Fra i progetti finanziati, la maggior parte si occuperanno di ridefinire l'utilizzo di immobili pubblici per destinarli a spazi di coworking e fab-lab, mirati al supporto della microimprenditorialità giovanile, soprattutto negli ambiti delle professioni creative e dell'artigianato ad alta componente tecnologica. Altre progettualità riguardano poi il coinvolgimento dei ragazzi in azioni di decision making legate a specifici campi di intervento comunale, quali la gestione del verde, la cultura, i servizi sociali per particolari categorie, i servizi di orientamento allo studio e professionali. L'obiettivo generale comune è per tutti quello di innestare, grazie a processi di progettazione partecipata, cambiamenti che entrino a far parte in maniera strutturale degli ambienti cittadini, innovando al contempo anche il modus operandi delle amministrazioni sugli ambiti specifici dei rispettivi progetti. Oltre alle dinamiche che potranno attivarsi a livello locale fra Comune, associazioni e giovani beneficiari, l'Anci supporterà lo scambio e la conoscenza a livello nazionale grazie ad un'azione di networking che, già avviata con i progetti "ComuneMenteGiovane" e "MeetYoungCities" in corso, proseguirà anche con i partenariati dei nuovi progetti in partenza, al fine di costruire una rete nazionale di innovatori sociali che, al di là del singolo finanziamento progettuale, possa continuare ad alimentare iniziative di valore sui territori, aumentando il potenziale di impatto delle diverse azioni.

Il quadro dei progetti in dettaglio (tabella)

(*) Area innovazione tecnologica, attività produttive, cultura e turismo, mobilità ed Energia Anci


© RIPRODUZIONE RISERVATA