Home  › Sviluppo e innovazione

Dall'agenzia per l'Italia digitale le istruzioni per i siti web della Pa

di Paola Rossi

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

Al via il percorso per l'applicazione di un'identità visiva coerente su tutti i siti istituzionali della pubblica amministrazione. In occasione del primo Italian digital day - tenutosi sabato scorso a Torino - l' Agid ha presentato le Linee Guida di design per i siti web della Pa. Il testo raccoglie principi e strumenti fondamentali per la creazione di siti web che possano supportare il percorso di digitalizzazione della Pa anche grazie alla progressiva applicazione di un'identità visiva coerente per tutta la pubblica amministrazione.

Il progetto
Definizione e sviluppo dei siti di pubblica utilità sono le fasi embrionali della progettazione di servizi digitali: Agid e Presidenza del Consiglio dei ministri, hanno deciso di supportare le Pa, sin dagli elementi primari che caratterizzano la propria presenza online. Nato come progetto dinamico e in continuo aggiornamento, l'obiettivo delle Linee guida è quello di favorire la creazione di una comunità di designer e sviluppatori che avendo a disposizione stringhe dei codici «html» utilizzati, abbiano la possibilità di contribuire al progetto commentando, segnalando errori e proponendo modifiche al design e al codice tramite la piattaforma designer.italia.it.
In concomitanza con la pubblicazione delle Linee Guida è stato annunciato il rilascio del nuovo portale del Governo Italiano, progetto pilota e capofila di un processo che punta a favorire la progressiva diffusione dei principi proposti. Sempre nel rispetto delle linee guida, sono state realizzate le nuove versioni dei portali: mappa.italiasicura.gov.it e soldipubblici.gov.it.

Linee guida e consultazione aperta
L' elaborazione e la messa in consultazione delle linee guida rappresentano un passo avanti nel percorso di ammodernamento della pubblica amministrazione e permette all'Italia di convergere su esperienze internazionali come quelle compiute dal Governo inglese e dal Governo statunitense che da tempo hanno disposto principi per migliorare l'esperienza online dei propri cittadini.
Il progetto Italia Login persegue la realizzazione di un ecosistema di informazioni e di servizi, secondo quanto previsto dal «piano di crescita digitale», la strategia del Governo per l'innovazione del Paese.
Italia Login rappresenta anche un primo passo verso la definizione di un'identità coerente per la pubblica amministrazione centrale. Si ritiene che la definizione di un'identità dei servizi della pubblica amministrazione debba passare attraverso un processo partecipativo, affine ai principi open source cui è ispirata Italia Login, partendo dalla definizione di una serie di Linee guida comuni piuttosto che dalla tradizionale immagine coordinata monolitica. Tutto ciò può coerentemente essere perseguito attraverso la costituzione di una comunità di designer e sviluppatori in grado di dare un contributo attivo e continuato su design, user experience, usabilità.

Obiettivi
L'obiettivo è di facilitare la costituzione della comunità design.italia.it promuovendola presso gli aderenti alle associazioni e stimolare l'attività di condivisione delle migliori pratiche progettuali al fine di migliorare la consultazione dei contenuti e l'efficienza dei servizi online presentati dalle diverse amministrazioni pubbliche e mantenere aggiornate le linee guida. La redazione delle linee guida si fonda sulla collaborazione attiva di tutti i partecipanti. Si tratta quindi di una costruzione dinamica di contenuti in continuo aggiornamento, grazie ai contributi condivisi di tutti coloro che vorranno partecipare al progetto. Attualmente, le linee guida sono state pubblicate, in versione alfa, all'indirizzo design.italia.it. I testi delle linee guida e il codice sorgente del sito, progettato e realizzato dall'Agid, sono disponibili sulla piattaforma Github che contiene una serie di strumenti per favorire i commenti partecipativi e la gestione ottimale dell'evoluzione. Designer e programmatori hanno pertanto la possibilità di fornire i loro contributi in termini di commenti, segnalazioni errori e proposte di modifiche al codice. I risultati di tale collaborazione saranno monitorabili su designer.italia.it, un sito parallelo continuamente in evoluzione che costituirà il laboratorio dove impostare la futura versione stabile e condivisa di design.italia.it.

La collaborazione
Il Governo intende avvalersi della collaborazione delle più significative esperienze di design e usabilità presenti oggi in Italia, con il coordinamento di Agid. Per questo ha richiesto la collaborazione di alcuni professionisti e associazioni.
I prossimi passi consisteranno principalmente nelle seguenti attività:
1. individuazione dei community leader per raccogliere moderare gli interventi della comunità;
2. indicare una timeline di adeguamento dei siti web della Pa alle nuove linee guida;
3. sensibilizzare e formare le Pa sulla corretta redazione dei contenuti;
4. trovare le modalità procedurali più snelle per formalizzare l'adesione al progetto.

Al via GovUp: istituzioni connesse su smartphone
Il gruppo Sec ha lanciato GovUp, la prima applicazione per smartphone che permette di raggiungere tutti i membri di Governo, Parlamento, Giunte e Consigli regionali. L'App, scaricabile gratuitamente sugli store iPhone e Android, raccoglie infatti 1.980 schede personali, complete di indirizzi, telefoni, email, profili social e altre informazioni, dirette e verificate, ordinate per istituzione di appartenenza, in particolare:
- a livello nazionale, Presidenza del Consiglio e Ministeri, Camera, Senato, Commissioni, Gruppi Parlamentari;
- a livello regionale, Presidenza delle Regioni, Giunte e Consigli Regionali, Commissioni consiliari.
Complessivamente, 110 istituzioni italiane, 67 sedi istituzionali, 1.632 profili facebook 1.413 account twitter. Questo tipo di informazioni, solitamente nascoste tra siti di difficile utilizzo e database spesso obsoleti, sono disponibili sulla nuova App e costantemente aggiornate, per permettere agli utenti finali di essere a conoscenza in tempo reale di eventuali variazioni all'interno delle istituzioni. GovUp rende quanto più accessibile il contatto con i decisori e quanto più partecipato il processo di policy-making. Grazie alla sua lunga esperienza nelle attività di public affairs, Sec intende offrire uno strumento in grado di facilitare tutti coloro che hanno la necessità di entrare in contatto con le istituzioni, in modo semplice e veloce. A livello europeo il gruppo Sec offre già da alcuni anni EUssentials, l'App gratuita messa a punto da Cambre, la sua lobby firm con sede a Bruxelles, che raccoglie i nomi, indirizzi, contatti, social media dei membri del Parlamento Europeo, commissioni, delegazioni e raggruppamenti, il calendario dell'attività parlamentare, la mappa dei palazzi istituzionali e delle rappresentanze permanenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA