osservatorio anci-ifel

Expo 2015, I Comuni moltiplicano le opportunità di visita per anziani e ragazzi

di Giuseppe Pellicanò

Biglietto per l'Expo Milano 2015 a 10 euro nei mesi di luglio ed agosto per gli anziani che frequentano i centri ricreativi e per i giovani dei centri estivi presenti nei Comuni. È quanto prevede la convenzione estiva congiunta sottoscritta da ministero per le Politiche agricole, alimentari e forestali, Anci, ed Expo e per centri estivi e centri anziani.

Obiettivi e contenuti
Il protocollo intende promuovere la partecipazione alla rassegna milanese dei ragazzi partecipanti alle attività organizzate nei centri estivi, sia pubblici che privati convenzionati; e degli anziani coinvolti nelle attività ricreative gestite nei centri ad essi dedicati, per i quali non è previsto alcun limite di reddito per accedere all'ingresso speciale.
Saranno i Comuni, a raccogliere le richieste di adesione alla convenzione da parte delle varie strutture dedicate agli anziani e ai giovani presenti sul territorio e a rapportarsi dunque direttamente con la società Expo 2015. Anci, invece, si è attivata per comunicare, anche grazie a una missiva inviata a tutti i sindaci dal presidente Fassino, alle diverse realtà territoriali le peculiarità e i vantaggi della convenzione.

Formule di promozione
Due le formule di acquisto dei tagliandi di ingresso all'Expo previste dall'accordo. Da un lato l'acquisto diretto da parte delle amministrazioni e dei centri estivi interessati di pacchetti pari a minimo 20 biglietti, attraverso richiesta all'indirizzo ilaria.zini@arossogroup.com.
Dall'altro lato la messa a disposizione di ANCIperEXPO (il progetto promosso dall'Anci per promuovere l'esposizione universale nei territori) e di tutti i Centri estivi e centri ricreativi interessati della possibilità di usufruire di attività di assistenza e gestione in Expo, in particolare Guida turistica, noleggio pullman, pasti. Tale possibilità è fruibile su richiesta, sempre all'indirizzo ilaria.zini@arossogroup.com, sulla base della presentazione allegata, che può essere rivista in funzione della richiesta specifica.
Grazie all'accordo, firmato lo scorso 26 giugno a Milano dal ministro Maurizio Martina, dal presidente di Anci Piero Fassino e dal commissario unico di Expo Giuseppe Sala, Expo ha anche esteso la possibilità di emettere i biglietti e di offrire i servizi di gestione e accoglienza necessari a fruire al meglio dell'opportunità anche agli associati al World Expo Commissioners Club (Wecc), il circolo riservato ai Commissari dei Paesi ospiti dell'esposizione universale milanese e ai loro più stretti collaboratori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA