Home  › Servizi pubblici

Basta una quota minima ai privati per stoppare l'in house nel servizio idrico

di Michele Nico

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

Nel vigente quadro normativo, l'affidamento diretto del servizio idrico è consentito soltanto in presenza dei classici requisiti individuati dalla giurisprudenza comunitaria per il ricorso all'in house providing, che presuppongono – oltre all'esercizio sul gestore di un «controllo analogo» a quello che l'ente affidante esercita sui propri servizi e lo svolgimento della «parte più importante dell'attività» nei confronti di tale ente – il capitale interamente pubblico dell'affidatario, con la conseguente esclusione di qualsiasi partecipazione di soggetti privati, ancorché esigua e ...


Quotidiano Enti Locali & PA – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Enti Locali & PA è il nuovo giornale online dedicato ai protagonisti delle Autonomie locali e della Pubblica amministrazione.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?