Home  › Servizi pubblici

Tre miliardi alle Regioni per trasporto locale e nuovi autobus

di Gianni Trovati

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

Dalla Conferenza unificata di ieri arrivano poi due notizie importanti per il trasporto pubblico locale. La più consistente sul piano economico è il via libera allo schema di decreto dell'Economia che distribuisce il 60% del fondo nazionale trasporti, cioè una somma di 2,83 miliardi su una torta che ne vale in tutto 4,85. Più innovativo, invece, è l'altro provvedimento che ha ottenuto il parere positivo, cioè lo schema di decreto del ministero dei Trasporti che assegna 352,5 milioni (227,5 per il 2016, il resto a valere sul 2017) per il rinnovo del parco autobus, come previsto dalla legge di stabilità (comma 224 della legge 208/2015). A decidere le modalità di riparto dei fondi tra le regioni è l'incrocio di quattro parametri, che guardano al totale dei servizi erogati, al grado di utilizzo da parte dei passeggeri, all'età media degli autobus attuali e alla loro classe di inquinamento.

Rinvio su partecipate e servizi pubblici
Solo un rinvio, invece, per i tre decreti attuativi della riforma Madia che ancora non sono passati in conferenza, vale a dire i nuovi testi unici su società partecipate e servizi pubblici locali e il riordino delle Autorità portuali. Se ne riparlerà il 14 aprile, mentre è atteso alla Conferenza del 31 marzo l'esame del decreto del presidente della Repubblica sulle semplificazioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA