Home  › Servizi pubblici

Medici dimenticano la sterilizzazione, la Asl paga per la gravidanza non voluta

di Andrea Alberto Moramarco

La paziente danneggiata dalla omessa esecuzione di un intervento di sterilizzazione che successivamente si scopre incinta non è tenuta a sottoporsi alla interruzione volontaria della gravidanza, per evitare i danni conseguenti all'inadempimento della struttura ospedaliera. La scelta di abortire rientra nella libertà di autodeterminazione della madre e non può essere equiparata alla decisione iniziale di non voler procreare. In tal caso sarà la Asl a pagare le spese per il mantenimento del bambino. Questo è quanto emerge dalla sentenza ...


Quotidiano Enti Locali & PA – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Enti Locali & PA è il nuovo giornale online dedicato ai protagonisti delle Autonomie locali e della Pubblica amministrazione.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?