Home  › Servizi pubblici

Monza, avvio «open» per la ristrutturazione del depuratore

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

Si chiama «Il cantiere che cambia il quartiere» l'open day che domani mattina, sabato, saluterà l'avvio della ristrutturazione del depuratore di Monza, tra i più grandi della Lombardia e d'Italia.
L'iniziativa, promossa da BrianzAcque, public company dell'idrico locale proprietaria e soggetto gestore dell'impianto, prevede l'inaugurazione dei cantieri e l'illustrazione del nuovo progetto di ammodernamento. Un'opera di riqualificazione che, rispetto al vecchio Master Plan, definitivamente archiviato per «sopraggiunti motivi di interesse pubblico», taglia i costi di oltre 50 milioni di euro e riduce i tempi di realizzazione, abbassandoli da 12 anni ad 1 anno e mezzo. Spiega il Presidente di BrianzAcque, Enrico Boerci: «La più grande soddisfazione è essere riusciti a rispettare il cronoprogramma e poter dare il via a un' opera che consentirà di ottimizzare le prestazioni dell'impianto con un considerevole risparmio di danaro pubblico».
La nuova giovinezza del depuratore, al servizio di 36 comuni della Brianza, si attuerà attraverso due distinti interventi ad alto impatto ingegneristico: la copertura delle due vasche di sedimentazione primaria servirà per eliminare gli odori dal quartiere di san Rocco e dalle aree circostanti mentre, quello di adeguamento tecnologico e funzionale sul comparto di ossidazione, cuore della struttura, è finalizzato al rispetto dei nuovi limiti allo scarico del Regolamento di Regione Lombardia che entrerà in vigore il 31 dicembre 2016. I lavori procederanno in parallelo e saranno eseguiti con le linee dell'impianto in funzione, così da assicurare continuità al servizio di depurazione dei reflui.


© RIPRODUZIONE RISERVATA