Home  › Servizi pubblici

Federalismo demaniale: a buon punto sul trasferimento dei beni ai Comuni

di Daniela Casciola

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

Sono 52 i beni passati gratuitamente dallo Stato ai Comuni nell'ultimo mese, dal 28 agosto al 28 settembre, grazie al federalismo demaniale. L'Agenzia del demanio ha diffuso ieri il report mensile con i dati sui trasferimenti, avvenuti secondo la procedura prevista dall'articolo 56-bis del Dl 69/2013 che riguarda immobili e aree urbane che verranno riqualificati a beneficio della collettività.

I dati sul federalismo demaniale
A fronte delle 5628 istanze accolte, sono stati emessi 2628 provvedimenti di trasferimento (nel precedente report erano 2576), in ragione del fatto che per le restanti l'Agenzia del demanio è in attesa di ricevere, da parte degli enti richiedenti, le delibere propedeutiche all'emissione del provvedimento di trasferimento. Per 3617 (2 in più rispetto al precedente report) istanze di attribuzione è stata riscontrata l'insussistenza dei presupposti per l'applicazione dell'articolo 56-bis. L'Agenzia è andata avanti con i pareri in sospeso. Dei 155 ancora da esaminare a giugno, solo 122 istanze, di cui alcune particolarmente complesse, sono ancora in via di definizione.

Il federalismo culturale
Per quanto riguarda, invece, gli immobili di demanio storico-artistico, l'Agenzia ha attivato 228 tavoli tecnici con i Comuni e con il ministero dei Beni culturali e del turismo per definire i programmi di valorizzazione con finalità culturali, nell'ambito delle procedure previste dal federalismo demaniale culturale (articolo 5, comma 5 del Dlgs 85/2010). Su un totale di 135 programmi di valorizzazione presentati dagli enti locali, si è arrivati all'approvazione di 88 programmi e l'iter di trasferimento si è definitivamente concluso per 49 immobili, che sono stati devoluti definitivamente ai Comuni.
L'Agenzia porta l'esempio, della consegna al Comune di Codigoro (Fe) la Torre del Volano, un bene di demanio storico-artistico trasferita per un progetto di recupero, tutela e valorizzazione culturale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA