osservatorio anci-ifel

Piccoli Comuni/1 - Atlante 2015, in calo l'offerta di sportelli bancari

di Federica Demaria

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

Nell'Atlante 2015 l'economia e la finanza nei piccoli Comuni viene analizzata prendendo in considerazione le caratteristiche economico-produttive dei territori (nati-mortalità delle imprese, specializzazione economica, reddito imponibile, programmazione comunitaria), nonché quelle finanziarie delle amministrazioni comunali (entrate e spese).
Dall'analisi dei dati Banca d'Italia elaborati da Ifel, di particolare interesse risultano quelli relativi agli sportelli bancari e all'offerta ricettiva.

Sportelli bancari
Nel corso del 2014 è continuata l'opera di ristrutturazione dell'offerta bancaria, con una contrazione del numero di sportelli presenti sul territorio italiano, che è passato nell'ultimo anno da 31.760 a 30.723.
Parallelamente è diminuito il numero di comuni bancati (ovvero i Comuni con almeno uno sportello); sono oggi 3.350 i piccoli Comuni con almeno uno sportello (pari al 59,5% dei Piccoli Comuni). Un dato che si scontra con quello relativo ai Comuni con più di 5.000 abitanti dove il numero di comuni bancati è oggi pari a 2.399 pari al 99,1%.
Suddividendo il dato a livello regionale (Nord, Centro, Sud). Al Nord, spicca il Trentino Alto Adige dove sono 261 i piccoli Comuni con almeno uno sportello, pari al 90,3% del totale dei comuni del territorio, seguono Veneto 268 pari al 87,0% e Friuli Venezia Giulia 107 comuni pari al 70,4%.
In Lombardia e Piemonte, Regioni nelle quali sono presenti il maggior numero di piccoli Comuni del paese, il dato scende. In Lombardia i Comuni con almeno uno sportello sono 698 pari al 65,8% del totale, mentre il Piemonte sono 488 pari al 45,7%.
Al centro, in Toscana il 90,5% dei piccoli Comuni hanno almeno uno sportello; mentre la regione meno coperta è l'Abruzzo. Infine, al Sud, la Sardegna è la regione con la percentuale più alta 76,8% mentre la Calabria con il 27,2% è la regione più in difficoltà.

Offerta ricettiva
Dal punto di vista della ricettività, dall'elaborazione su dati Istat 2014 relativi all'offerta ricettiva, per regione (rilevazione 2013), oltre l'86% dei piccoli Comuni italiani dispongono di strutture ricettive. Ben 2.861 i Piccoli Comuni con almeno un B&B; 2.411 invece il numero di piccoli comuni dotati di un agriturismo.
In totale l'offerta ricettiva di queste due particolari forme di ospitalità nei Piccoli Comuni ammonta a 144.638 posti letto (14,3 posti letto ogni 1.000 abitanti). Particolarmente elevata è l'offerta di Toscana (76,7 posti letto ogni 1.000 abitanti), Umbria (55,2 posti letto ogni 1.000 abitanti) e Trentino-Alto Adige (41,5 posti letto ogni 1.000 abitanti), mentre le regioni meno attrezzate, sono Molise (6,9 posti letto ogni 1.000 abitanti) e Lombardia (4,3 posti letto ogni 1.000 abitanti).


© RIPRODUZIONE RISERVATA