Home  › Servizi pubblici

Casellario giudiziario centrale, una nuova Pec per i Comuni

di Daniela Casciola

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

Istruzioni di servizio dal ministero della Giustizia ai Comuni sulla nuova Pec da utilizzare per le comunicazioni all'ufficio del casellario centrale.
Il Dipartimento per gli affari di giustizia, a cui l'ufficio del casellario centrale appartiene, ha adottato un nuovo protocollo informatico che consente di ricevere e protocollare automaticamente gli atti provenienti dalle pubbliche amministrazioni.

La nuova casella Pec
Il nuovo protocollo si avvale di una casella di Pec unica per tutto il Dipartimento.
Perciò i Comuni devono trasmettere le comunicazioni dirette all'ufficio del casellario centrale alla casella unica di Pec: prot.dag@giustiziacert.it.
Il ministero comunica che è stato dismesso e quindi non va più utilizzato l'indirizzo: uff3.dgpenale.dag@giustiziacert.it.

Le comunicazioni dei Comuni
Le comunicazioni dirette all'ufficio del casellario centrale sono, ad esempio, le richieste di attivazione della procedura Cerpa e la procedura di comunicazione dei soggetti deceduti.
Il sistema Cerpa (Certificati pubbliche amministrazioni) consente la consultazione diretta del Sistema Informativo del Casellario (Sic) da parte delle amministrazioni pubbliche e dei gestori di pubblici servizi. La consultazione può avvenire per le acquisizioni d'ufficio di informazioni concernenti stati, qualità e fatti (articoli 43 e 46 del Dpr 445/2000), i controlli delle dichiarazioni sostitutive di certificati (articolo 71 del Dpr 445/2000) e l'acquisizione dei certificati del casellario giudiziale e dell'anagrafe delle sanzioni amministrative dipendenti da reato (articolo 28 e 32 del Dpr 313/2002).
I Comuni devono trasmettere, sempre secondo procedura informatizzata, le informazioni concernenti l'avvenuta morte della persona all'ufficio del casellario centrale per consentire l'eliminazione dalla banca dati del casellario delle iscrizioni a nome del soggetto deceduto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA