Home  › Servizi pubblici

Se l'acqua è all'arsenico la Pa risarcisce i danni

Il fatto illecito costituito dall'esposizione degli utenti del servizio idrico a un fattore di rischio (nel caso specifico, l'arsenico disciolto in acqua oltre i limiti consentiti in deroga dall'Unione europea), almeno in parte riconducibile, per entità e tempi di esposizione, alla violazione delle regole di buona amministrazione, determina un danno non patrimoniale complessivamente risarcibile ai cittadini danneggiati, a titolo di danno biologico, morale ed esistenziale, per l'aumento di probabilità di contrarre gravi infermità in futuro e per lo stress ...


Quotidiano Enti Locali & PA – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Enti Locali & PA è il nuovo giornale online dedicato ai protagonisti delle Autonomie locali e della Pubblica amministrazione.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?