Home  › Personale

Concorsi, la violazione del principio dell'anonimato è vizio insanabile

di Giovanni La Banca

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

Nelle prove scritte dei pubblici concorsi o delle pubbliche selezioni di stampo comparativo, una violazione non irrilevante della regola dell’anonimato da parte della Commissione determina la radicale invalidità della graduatoria finale, senza necessità di accertare in concreto l’effettiva lesione in sede di correzione.Così ha affermato il Tar Lazio con la sentenza n. 1993/2018. La vicenda storica Nel concorso per il reclutamento degli allievi agenti della Polizia di Stato, la Commissione di gara violava le regole di rispetto dell’anonimato, imponendo ai candidati ...


Quotidiano Enti Locali & PA – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Enti Locali & PA è il nuovo giornale online dedicato ai protagonisti delle Autonomie locali e della Pubblica amministrazione.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?