Home  › Personale

Scuola, discriminatorio non estendere ai docenti a tempo determinato le progressioni stipendiali previste per il ruolo

di Aldo Monea

Un docente non di ruolo è incaricato di supplenze con consecutivi contratti a tempo determinato. Egli ritiene di essere stato discriminato nella progressione stipendiale e ricorre al Giudice di lavoro. La decisione di merito: i principi La Corte d’appello di Roma decide sul caso con sentenza n. 5758 del 12 luglio 2013, dando ragione alla dipendente e stabilendo che:- il principio di non discriminazione (di cui alla clausola 4 dell’Accordo quadro sul lavoro a tempo determinato, trasfuso nella direttiva 99/70/Ce del ...


Quotidiano Enti Locali & PA – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Enti Locali & PA è il nuovo giornale online dedicato ai protagonisti delle Autonomie locali e della Pubblica amministrazione.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?