osservatorio anci-ifel

Personale, Nicotra: «Dati allarmanti anche da Cgil, serve turn over al 75% in Dl enti locali»

di Redazione Anci

«I dati allarmanti diffusi anche da Fp Cgil sulla drastica riduzione del personale dei Comuni confermano quanto Anci dice ormai da tempo e l'assoluta necessità di dare una risposta alla nostra richiesta di sbloccare il turn over al 75%, con un provvedimento da veicolare nel decreto Enti locali». Lo afferma il segretario generale dell'Anci, Veronica Nicotra.
«Questi numeri preoccupanti producono effetti evidenti sull'organizzazione: da un lato l'invecchiamento della popolazione lavorativa, dall'altro la difficoltà o a volte l'impossibilità di acquisire le professionalità necessarie e non fungibili internamente. I più recenti dati censiti dalla Ragioneria Generale attraverso il Conto annuale – spiega Nicotra - testimoniano che nei Comuni meno di un dirigente ogni cento ha un'età inferiore ai 40 anni, mentre oltre 7 dirigenti su 10 hanno più di 50 anni. Molte amministrazioni – aggiunge il segretario generale dell'Anci - non sono in condizione di sostituire il ragioniere, il responsabile dell'ufficio tecnico, il comandante della polizia municipale, e le vacanze di organico devono essere gestite con soluzioni per lo più provvisorie e non sempre ottimali. I sindaci – conclude Nicotra - non chiedono di ampliare la spesa di personale, che rimane governata da regole severe e stringenti, ma solo di poter sostituire le risorse che cessano dal servizio - in tal modo rigenerando le risorse umane con personale più giovane - e di avere personale per garantire servizi ai cittadini. Perché questo è ciò che fanno i Comuni: erogano servizi. Ricordiamolo sempre».


© RIPRODUZIONE RISERVATA