Home  › Personale

Assenteisti, la condotta è più grave se a non timbrare il cartellino è il primario della Asl

di Andrea Alberto Moramarco

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

Tempi duri per i «furbetti del cartellino». Soprattutto se si tratta di dipendenti pubblici in posizioni apicali. Per costoro la condotta di assenteismo è ancora più grave, proprio in virtù del ruolo dagli stessi ricoperto. La Cassazione, con la sentenza n. 6099 depositata ieri, ha infatti confermato la legittimità del licenziamento intimato dall'Asl al suo primario che, senza timbrare il cartellino, usciva regolarmente dalla struttura ospedaliera per andare a visitare i pazienti presso una struttura convenzionata, non rispettando i ...


Quotidiano Enti Locali & PA – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Enti Locali & PA è il nuovo giornale online dedicato ai protagonisti delle Autonomie locali e della Pubblica amministrazione.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?