Home  › Personale

Rinnovo dei contratti, domani all'Aran la proposta definitiva sui quattro comparti

di Gianni Trovati

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

E' in programma domani il nuovo round nel confronto fra Aran e sindacati sulla revisione dei comparti pubblici, premessa indispensabile per riavviare le trattative sul rinnovo dei contratti. Nella nuova proposta che sarà presentata dall'Aran si definiranno i dettagli della divisione a quattro, con i comparti a se stanti per enti territoriali, sanità, e scuola e il "compartone" con tutta la Pubblica amministrazione centrale che si articolerà in sezioni per gestire le tante differenze all'interno delle professionalità di agenzie fiscali, enti pubblici non economici, ministeri e così via (come anticipato sul Quotidiano degli enti locali e della Pa del 18 dicembre scorso). Un ridisegno drastico interesserà anche la dirigenza, anch'essa chiamata ad articolarsi in 4 comparti invece degli otto attuali.

Il confronto sulla riforma
Dopodomani, invece, il confronto fra governo e sindacati si sposterà alla Funzione pubblica, dove si terrà il primo incontro sui provvedimenti attuativi della riforma Madia. Accanto al tema, scontato, delle misure anti-assenteismo, è probabile che a impegnare il tavolo sarà la replica del meccanismo-Province, con liste di esuberi articolate per profilo professionale e gestite da Palazzo Vidoni in vista della mobilità, per il personale in eccesso che si determinerà nelle società controllate dalla Pa alla luce del riordino (si veda Il Quotidiano degli enti locali e della Pa del 20 gennaio)


© RIPRODUZIONE RISERVATA