Home  › Personale

Polizia locale, incarichi esterni, Inail e Inps

di Gianluca Bertagna

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

La rubrica settimanale con le indicazioni sintetiche delle novità normative e applicative intervenute in tema di gestione del personale nelle pubbliche amministrazioni.

Polizia locale: ancora tutto fermo
Alla sezione regionale Toscana della Corte dei conti, è stata sottoposta la questione su quali siano, per i profili di agente o ispettore di polizia municipale, le modalità di provvista assunzionale consentite, in caso di esito negativo delle procedure di mobilità volontaria riservate al personale di ruolo degli enti di area vasta e nelle more della conclusione delle procedure di cui ai commi 424 e 425 dell'aricolo 1 della legge di stabilità 2015, stante le imprescindibili esigenze di presidio della funzione. I magistrati contabili, nella deliberazione n. 3/2016, precisano che allo stato attuale, la possibilità di assumere personale nel corpo di polizia municipale, al di fuori delle ipotesi di assorbimento del personale degli enti di area vasta, si riduce alle sole assunzioni stagionali. Secondo la Sezione toscana, peraltro, la suesposta conclusione sarebbe confermata indirettamente dal punto 4 della deliberazione della Sezione delle Autonomie 14 settembre 2015 n. 28, la quale ha affermato non essere consentito all'ente locale, per il combinato disposto dell'articolo 5 del Dl 78/2015, come modificato dalla legge di conversione 125/2015, e dell'articolo 1, comma 424 della legge 190/2014 (legge di stabilità 2015), di procedere all'assunzione di personale di polizia municipale mediante scorrimento di graduatoria tenendo conto, cumulativamente, delle cessazioni intervenute nel triennio 2012–2014, e ciò fatta eccezione per le assunzioni a tempo determinato per le esigenze temporanee di cui all'articolo 5, comma 6, del Dl 78/2015.

Inail - Autoliquidazione 2015/2016
È tempo di autoliquidazione Inail 2015/2016. Con l'istruzione operativa n. 380/2016, L'Inail ha comunicato che dal 13 gennaio 2016 sono disponibili, nella pagina Servizi Online del sito www.inail.it, i servizi telematici correlati all'autoliquidazione 2015/2016: AL.P.I. Online; Invio telematico dichiarazione salari; Riduzione presunto.
La procedura "VSAL utente 2016" è, invece, disponibile a partire dal 18 gennaio 2016.
Nel sito sono stati inoltre pubblicati: la Guida all'autoliquidazione 2015/2016, la nota di istruzioni "Autoliquidazione 2015/2016" e i manuali utente aggiornati di AL.P.I. Online (questi ultimi in Servizi Online – Istruzioni e manuali).
Nel sito www.inail.it è, altresì, pubblicata la relativa nota di istruzioni: «Autoliquidazione del premio 2015/2016».

Quando è contratto d'opera e quando servizio?
Alla Corte dei conti della Liguria, un'amministrazione provinciale ha sottoposto una richiesta di parere inerente la possibilità di avvalersi di professionalità esterne all'ente per l'affidamento di incarichi tecnici di controllo e verifica dei progetti soggetti ad autorizzazione ai sensi della normativa antisismica, senza contravvenire al divieto posto dall'articolo 1, comma 420, lettera g), della legge 23 dicembre 2014 n. 190 (divieto di attribuire incarichi di studio e consulenza alle Province). In particolare, l'ente chiede se tali incarichi possano qualificarsi come contratti di consulenza oppure come servizi di ingegneria ai sensi del codice dei contratti pubblici. La Sezione, con deliberazione n. 79/2015/PAR, ha affermato i seguenti principi di diritto:
• la qualificazione di un rapporto negoziale in termini di contratto d'opera (o di opera intellettuale), di appalto di servizi o di altra forma di contratto di lavoro flessibile dipende dalla concreta regolamentazione della fattispecie negoziale (con la conseguenza che spetta all'ente valutare se, in concreto, ricorrano i presupposti per qualificare gli incarichi tecnici che intende affidare in termini di contratto d'opera intellettuale o di appalto di servizi. In ogni caso, la Sezione osserva che «la prestazione da affidare sembra necessitare di competenze tecniche (e, come tale, deve essere resa da soggetto qualificato e regolarmente iscritto nell'albo professionale), ma non pare ravvisarsi la necessità di un'organizzazione aggiuntiva (tipica dell'appalto)»);
• il conferimento di un incarico di consulenza ad un professionista esterno, qualificabile in termini di contratto d'opera, di appalto di servizi, o in altra forma di contratto di lavoro c.d. flessibile, richiede il preventivo accertamento dei presupposti legislativi atti a dimostrare la carenza interna di professionalità, l'assenza di duplicazione di costi a carico dei bilanci pubblici e la temporaneità dell'attività richiesta al professionista esterno (pena l'integrazione di ipotesi, anche tipizzate, di responsabilità amministrativo-contabile);
• il divieto posto dall'articolo 1, comma 420, lettera g), della legge 190/2014, nella misura in cui è preordinato a conseguire risparmi di spesa, non impedisce alle province di conferire incarichi di consulenza a soggetti esterni all'amministrazione, nel caso in cui la spesa sia interamente rimborsata dalla regione, in aderenza alle leggi regionali di riordino delle funzioni provinciali, emanate a seguito della legge 56/2014, e delle convenzioni attuative stipulate, a tal fine, fra regione delegante e provincia o città metropolitana delegata.

Notizie dall'Inps per le amministrazioni pubbliche
Con messaggio n. 158 del 15 gennaio 2016, l'Inps comunica che dal 1° febbraio 2016 il sistema di pagamento con Rid (Rapporto Interbancario Diretto) a importo prefissato – uno degli strumenti utilizzati per pagare all'Inps gli oneri per riscatto, ricongiunzione o rendita vitalizia - sarà sostituito dal nuovo sistema di pagamento Sdd (Sepa Direct Debit - Addebito Diretto Sepa) a importo prefissato, introdotto nel sistema bancario italiano per effetto del regolamento Ue n. 260/2012, del Provvedimento applicativo della Banca d'Italia del 22 febbraio 2013 e di una recente circolare dell'Abi (Associazione Bancaria Italiana) n. 19 del 2 dicembre 2015. Con la circolare n. 5 del 15 gennaio 2016, l'Inps fornisce, invece, chiarimenti e precisazioni sulle operazioni di conguaglio previdenziale 2015 per i datori di lavoro iscritti alla gestione dipendenti pubblici.


© RIPRODUZIONE RISERVATA