Home  › Personale

Sicurezza, via libera del Governo a 3mila assunzioni nelle forze dell'ordine

di Redazione Quotidiano enti locali e Pa

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

Disco verde dal Governo a quasi 3 mila assunzioni di agenti ordinari delle forze dell'ordine. I ministri della Pubblica amministrazione Marianna Madia e quello dell'Economia Pier Carlo Padoan hanno infatti firmato il decreto che autorizza l'assunzione di nuovo personale. Necessario per fronteggiare l'emergenza sicurezza nelle città e alle frontiere. In dettaglio saranno 1.137 unità tra i carabinieri, 861 le assunzioni nella Polizia di Stato, 552 nella Guardia di Finanza. Altri 145 nei Vigili del Fuoco, per i quali c'è anche l'ok a nuovi bandi per ulteriori 262 posti. Il provvedimento quindi sblocca le assunzioni ordinarie per il 2015, in tutto parliamo di 2.695 posti. A questi si aggiungono anche quelle straordinarie, come le assunzioni inserite nel decreto Giubileo attualmente in conversione al Senato. Il decreto dà inoltre il lascia-passare per mettere a bando 250 posti per i Vigili del Fuoco a cui aggiungerne altri 12 per il loro gruppo sportivo (Fiamme Rosse). Il provvedimento nelle premesse ricorda la riforma della Pubblica Amministrazione, che prevede «la riorganizzazione del Corpo forestale dello Stato e l'eventuale assorbimento in altra Forza di polizia». Così da scendere da cinque a quattro forze in tutto. Ecco che, viene precisato nel decreto, «nelle more dell'adozione dei decreti legislativi», è stato considerato opportuno «non dare seguito alla richiesta di autorizzazione a bandire e ad assumere formulata dal Corpo forestale dello Stato», per 80 allievi agenti. Il decreto, firmato il 4 dicembre (siglato dal ministro della Pubblica amministrazione Marianna Madia e dal ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan) deve essere ancora pubblicato in Gazzetta ufficiale. Previa registrazione da parte della Corte dei Conti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA