Quesiti  › Personale

Nuovo concorso o scorrimento delle graduatorie

di Luca Tamassia

LA DOMANDA Il Ns. Ente sta redigendo il proprio piano delle assunzioni per l'anno 2015. E' stato rispettato il patto di stabilità per l'anno 2014, ed i tempi medi dei pagamenti. Nello scorso triennio si sono avute 2 sole cessazioni nell'anno 2012. La relativa facoltà assunzionale (40 % della spesa delle cessazioni secondo la Legge Finanziaria per l'anno 2013) non è mai stata utilizzata. L'Amministrazione vorrebbe utilizzare questa quota applicando l'articolo 3 comma 5 del Dl 90/2014 come integrato dall'articolo 4 comma 3 del Dl 78/2015 convertito, con modificazioni, con la Lg. 125/2015 del 6 agosto.In particolare si vorrebbe dare corso a nuove procedure concorsuali da destinare a ruoli vacanti nella dotazione organica. L'articolo 1 comma 424, sembrerebbe precludere tale possibilità in quanto le risorse per nuove assunzioni devono essere destinate all'immissione in ruolo dei vincitori di concorso pubblico collocati nelle proprie graduatorie vigenti o approvate alla data di entrata in vigore della presente legge e alla ricollocazione nei propri ruoli delle unità soprannumerarie destinatarie dei processi di mobilità. In considerazione della situazione esposta si desidera conoscere il Vs. autorevole parere sulle seguenti domande:1) l'Ente può indire nuovi concorsi per ricoprire posti di ruolo vacanti in organico?2) l'Ente è obbligato allo scorrimento delle graduatorie, anche di altri enti del comparto?

Quotidiano Enti Locali & PA – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Enti Locali & PA è il nuovo giornale online dedicato ai protagonisti delle Autonomie locali e della Pubblica amministrazione.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?