Quesiti  › Personale

Dimissioni, la fruibilità delle ferie durante il periodo di preavviso

di Aran

LA DOMANDA Un dipendente, che ha presentato le proprie dimissioni nel rispetto del periodo di preavviso quantificato nel rispetto della vigente disciplina contrattuale in materia, può fruire delle ferie durante il suddetto periodo di preavviso?

In proposito, si deve ricordare che l'articolo 12, comma 6, del Ccnl del 9.5.2006 (che ha sostituito l'articolo 39, comma 6, del Ccnl 6.7.1995, così come modificato dal Ccnl del 13.05.1996), nel disporre che le ferie non possono essere assegnate e quindi fruite dal dipendente, durante il preavviso, sostanzialmente ribadisce quanto già disposto dall'articolo 2109, comma 4, del codice civile.
Nell'ambito del divieto di fruizione durante il periodo di preavviso, rientrano sia le ferie maturate e non fruite prima dello stesso, sia quelle che si vanno a maturare nel corso del medesimo periodo di preavviso. Ove eccezionalmente, in difformità dalla previsione contrattuale, sia comunque avvenuta la fruizione delle ferie durante il preavviso, si ritiene che esso sia prorogato in misura corrispondente, salva la possibilità di rinuncia al preavviso stesso da parte del soggetto che riceve la comunicazione di risoluzione del rapporto di lavoro per un periodo corrispondente alle ferie fruite. Si applica, cioè, in via analogica il principio privatistico per cui le diverse ipotesi di assenza dal lavoro (malattia ecc) sospendono il decorso del preavviso. E ciò trova la sua spiegazione nella circostanza che fino alla scadenza del periodo di preavviso il rapporto è ancora giuridicamente attivo e quindi trovano applicazione ancora tutti gli istituti ad esso attinenti.
La possibilità di rinunciare al preavviso, anche nel corso dello stesso, è prevista espressamente dall'articolo 12, comma 5, del Ccnl del 9.05.2006.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per una ricerca più ampia consulta tutti i quesiti del rinnovato servizio dell’Esperto risponde

L’Esperto risponde