Home  › Personale

Dalla Cassazione i confini fra demansionamento e mobbing nel pubblico impiego

di Arturo Bianco

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

Assegnare ad un dipendente pubblico in modo prevalente compiti di una categoria inferiore è illegittimo e determina il diritto del dipendente a un risarcimento. Non in tutti i casi il demansionamento determina i presupposti del mobbing. La misura dell'indennizzo deve essere determinata sulla base di una «liquidazione equitativa». Sono queste le principali indicazioni contenute nella sentenza della sezione lavoro della Corte di Cassazione n. 8581/2015. Sulla stessa scia si muove anche la sentenza della stessa sezione della Corte ...


Quotidiano Enti Locali & PA – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Enti Locali & PA è il nuovo giornale online dedicato ai protagonisti delle Autonomie locali e della Pubblica amministrazione.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?