Quesiti  › Personale

Compensi per lavoro straordinario elettorale

Filo diretto con l'Aran

LA DOMANDA Con gli orientamenti applicativi Ral 1624 e Ral 1559, l'Aran, sulla base della disciplina dell'articolo 39, comma 2, del Ccnl 14 settembre 2000, ha evidenziato che i compensi per lavoro straordinario elettorale possono essere erogati ai titolari di posizione organizzativa corrisposti "a consuntivo" in analogia con quanto previsto per la disciplina della retribuzione di risultato (richiamata dallo stesso articolo 39) e in coincidenza con la relativa attribuzione, anche se non è richiesto il momento della valutazione. In sostanza viene escluso che, in questa ipotesi, tali compensi possano essere erogati con le medesime modalità, anche temporali, previste per la generalità degli altri dipendenti. In materia tuttavia, occorre considerare anche che l'articolo 15, comma 3, del Dl n. 8/1993, nel testo risultante dalle modifiche recate dall'articolo 1 della legge 27 dicembre 2013, n. 147, ha fissato, perentoriamente, allo scadere del quarto mese successivo al giorno delle elezioni il termine entro il quale l'ente deve presentare la richiesta delle spese elettorali, allegando, relativamente agli straordinari, la copia degli atti di liquidazione e i mandati di pagamento. In tale ambito regolativo, quale comportamento l'ente deve correttamente adottare in materia?

Quotidiano Enti Locali & PA – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Enti Locali & PA è il nuovo giornale online dedicato ai protagonisti delle Autonomie locali e della Pubblica amministrazione.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?