Home  › Personale

La reggenza temporanea come dirigente non aumenta l'indennità di buonuscita

di Fabrizio Bonalda

Lo stipendio da considerare come base di calcolo dell'indennità di buonuscita è quello relativo alla qualifica di appartenenza e non quello rapportato all'esercizio temporaneo delle mansioni relative alla superiore qualifica di dirigente. Pertanto, al dipendente pubblico che sia cessato dal servizio nell'esercizio di mansioni superiori in ragione dell'affidamento di un incarico dirigenziale temporaneo di reggenza, spetta un'indennità di buonuscita calcolata con riferimento al trattamento economico relativo all'ultima qualifica rivestita prima dell'incarico in questione. Ciò è quanto emerge dalla ...


Quotidiano Enti Locali & PA – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Enti Locali & PA è il nuovo giornale online dedicato ai protagonisti delle Autonomie locali e della Pubblica amministrazione.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?