Gli speciali

Le clausole sociali

di Speranza Schirru

L'attuale denominazione «clausola sociale» ricomprende tutte quelle previsioni, di fonte normativa o contrattuale, che impongono specifici obblighi a carico dei soggetti appaltatori o concessionari nella fase di esecuzione dell'appalto e che condizionano o limitano la libertà economica e i principi dell'economia di mercato, subordinandoli a interessi socialmente rilevanti. Già dal XIX secolo, alla nozione di clausola sociale erano ricondotte quelle disposizioni, presenti nella disciplina degli appalti pubblici, tese a imporre sulle imprese appaltatrici l'onere di garantire ai lavoratori un «equo trattamento» e, nella legislazione post corporativa una retribuzione, economicamente e normativamente, non inferiore rispetto a quella prevista nei contratti collettivi di lavoro. In seguito, queste disposizioni si sono diffuse anche nella legislazione di sostegno alle imprese da parte dello Stato, con riguardo alla concessione di benefici e agevolazioni di carattere finanziario o creditizio e nella legislazione riguardante la concessione di pubblici servizi. Il processo di espansione delle clausole sociali è continuato: esse sono state utilizzate dal legislatore per regolamentare nuovi segmenti di mercato e le sono state attribuite nuove funzioni. A tale famiglia, infatti, sono state ricondotte le disposizioni finalizzate alla regolazione degli effetti sociali e, soprattutto, occupazionali derivanti dalla successione di diversi imprenditori nell'esecuzione delle opere pubbliche e nella gestione dei servizi pubblici, dati in affidamento e/o concessione a soggetti privati: tali disposizioni impongono alle imprese l'obbligo di garantire l'occupazione ai lavoratori coinvolti. Più recentemente, sono state riportate a tale nozione anche quelle disposizioni, presenti nella gare di aggiudicazione di appalti e concessioni pubbliche, finalizzate a favorire l'integrazione in un'attività economica di obiettivi di carattere sociale e il miglioramento della professionalità dei lavoratori coinvolti di promozione di azioni positive o di pari opportunità


© RIPRODUZIONE RISERVATA