Home  › Fisco e contabilità

L'Ancrel a convegno a Milano con la Regione Lombardia

di Guido Mazzoni e Luciano Fazzi

Il convegno «Il debito negli enti territoriali» promosso il 26 maggio scorso dall'Associazione nazionale certificatori e revisori degli enti locali (Ancrel), in collaborazione con la Regione Lombardia, a Milano, presso la sala convegni di Palazzo Sistema, si è svolto poco più di un anno dopo quello di Firenze (27 febbraio 2016) che sancì la prima uscita pubblica del gruppo di studio dell'associazione sui problemi della revisione nelle Regioni.
A partire dal 2013, infatti, con la nomina dei primi collegi dei revisori nelle Regioni, nacque in seno all'Ancrel l'esigenza di un gruppo di studio e di approfondimento sulle specifiche tematiche della revisione nelle Regioni a supporto dei propri associati impegnati in tali delicate funzioni.
Vale la pena ricordare che pressoché contemporaneamente all'approvazione del Dlgs 118/2011 sull’armonizzazione contabile, fu emanato il Dl 3 agosto 2011 n. 138 che, all'articolo 14, comma 1, lettera e), prevedeva l'istituzione di un collegio dei revisori dei conti anche per le Regioni (a Statuto ordinario) fino ad allora sprovviste.

L’incontro
Il convegno, che ha visto la partecipazione di esponenti Ancrel, di esperti dirigenti della Regione e del Comune di Milano, di un magistrato della Corte dei conti e di un dirigente della Cassa depositi e prestiti, è stato un interessante momento di approfondimento su di un tema di rilevante attualità per l'attenzione che richiede a tutte le pubbliche amministrazioni.
Gli stringenti vincoli di finanza pubblica, dettati dall'appartenenza del nostro Paese alla Comunità europea e le nuove regole dettate dalla riforma della contabilità pubblica, infatti, impegnano ogni giorno tutti gli operatori del settore alla ricerca delle soluzioni tecniche più qualificate.
La dottoressa Manuela Giaretta, direttore centrale Programmazione, finanza e controllo di gestione della Regione Lombardia, ha approfondito le dinamiche dell'indebitamento alla luce dell'entrata in vigore della legge 243/2012 (pareggio di bilancio), facendo un interessante ricostruzione delle modifiche normative introdotte dal 2012 a oggi e soffermandosi sul ruolo di regia che - in base all'articolo 10 - competerà alle Regioni nel rispetto del vincolo di responsabilità solidale che lega oramai indissolubilmente tutti gli enti del territorio.
Il dottor Roberto Colangelo, direttore Bilancio ed entrate del Comune di Milano, ha approfondito una vasta serie di problematiche inerenti l'introduzione a sistema delle nuove regole contabili del Dlgs 118/2011, rispondendo concretamente a diverse domande sull'applicazione e sull'interpretazione delle nuove regole.
Il dottor Giancarlo Astegiano, procuratore regionale della Corte dei conti della Regione Piemonte, è intervenuto sugli gli aspetti conseguenti alle violazioni in materia di indebitamento, approfondendo l'argomento anche alla luce di quanto ha espresso la più recente giurisprudenza sulle situazioni che hanno coinvolto anche la responsabilità dei revisori.
Il dott. Villani, infine, intervenuto per Cassa depositi e prestiti, ha illustrato i nuovi strumenti messi a punto dall'istituto a supporto delle scelte di gestione finanziaria degli enti territoriali, soffermandosi sulle loro peculiarità e le procedure di attivazione.
Un nutrito pubblico composto da stakeholder pubblici, dottori commercialisti e revisori legali ha regalato un buon successo all'iniziativa.
L'Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano, grazie all'interessamento del proprio consigliere dottor Giuseppe Munafò, ha favorito ulteriormente la partecipazione della categoria, accreditando l'evento ai fini della formazione professionale continua, mentre il ministero dell'Interno ha riconosciuto la portata formativa dell'evento organizzato accreditandolo ai fini dell'elenco dei revisori degli enti locali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA