osservatorio anci-ifel

Evasione fiscale, volume su impegno Comuni - Nicotra: «Passi avanti, buona riuscita dipende da cooperazione interistituzionale»

di Emiliano Falconio

«Sulla riduzione del fenomeno dell'evasione, per consentire di ridurre la pressione fiscale, i Comuni ci sono e i dati che vengono presentati oggi evidenziano importanti passi in avanti nell'efficacia delle azioni realizzate». Così il segretario generale Anci, Veronica Nicotra, intervenuta alla presentazione del volume «I Comuni e l'accertamento dei tributi statali. Strumenti, percorsi di indagine e accesso ai dati», svoltasi ieri pomeriggio presso la Sala Zuccari del Senato.

I numeri del fenomeno
«È nota a tutti – ha detto Nicotra – la straordinaria gravità del fenomeno dell'evasione e i dati o meglio lo stime ci forniscono dimensioni e proporzioni rispetto al Pil molto ampie. Tuttavia è altrettanto vero che i risultati raggiunti, soprattutto negli ultimi anni, evidenziano progressi nella lotta all'evasione». Il segretario generale Anci ha quindi citato alcuni numeri del fenomeno, ricordando che nei Comuni «si è passati da tremila segnalazioni nel 2009 a circa 8.500 nel 2015, per imposte accertate pari 335 milioni di cui 100 effettivamente riscossi». Altro dato rimarcato Nicotra «riguarda la distribuzione geografica. A un Nord che sta molto avanti nell'applicazione della normativa si affiancano Sud e Isole che hanno conosciuto una crescita esponenziale ed è questo un fattore su cui riflettere per agganciare altri processi virtuosi ormai non più rinviabili».

L'impegno dei Comuni
Il segretario generale dell'Associazione ha concluso il suo intervento ribadendo l'impegno dei Municipi sul tema: «I Comuni non intendono tirarsi indietro, al contrario fanno e faranno di tutto per abbracciare la sfida della cooperazione interistituzionale per il contrasto all'evasione. Sono convinta che l'efficacia dell'azione innovativa abbia come presupposto un chiaro impegno centrale, una regia forte, ma penso anche che la buona riuscita richieda la cooperazione di tutti i livelli di governo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA