osservatorio anci-ifel

Contributi compensativi dei minori gettiti ai Comuni per gli immobili a destinazione speciale e particolare, censibili nelle categorie catastali dei gruppi D ed E (cosiddetti «imbullonati»)

a cura degli Uffici Ifel

È in corso di approvazione lo schema di decreto del Mef, di concerto con il ministro dell'Interno, che adotta la definitiva ripartizione del cosiddetto contributo imbullonati 2016, che verrà approvato dalla Conferenza Stato-Città del 30 novembre prossimo. Al fine di facilitare la conoscenza di queste ulteriori risorse comunali nel periodo delle variazioni di bilancio, il Ministero dell'Interno ha reso noto sul proprio portale della Finanza Locale (all'indirizzo: http://finanzalocale.interno.it/docum/comunicati/com251116.html) lo schema di riparto approvato nel corso della riunione tecnica del 24 novembre scorso concernente i dati relativi al saldo del ristoro 2016 da corrispondere ai Comuni interessati, ai sensi dell'articolo 1, comma 24, della legge di stabilità 2016 (cosiddetto contributo compensativo imbullonati).

Gli importi
Si ricorda che l'importo a saldo indicato nell'elenco allegato (disponibile all'indirizzo http://finanzalocale.interno.it/docum/comunicati/com251116all.pdf) si aggiunge alle somme già erogate con l'acconto deciso con l'accordo intervenuto nella Conferenza Stato-Città del 3 agosto 2016, parimenti riportato nell'elenco.
Gli importi oggetto di erogazione a saldo sono determinati tenendo conto dei dati definitivi comunicati dall'Agenzia delle Entrate, relativi alle variazioni di rendita risultanti dagli atti di aggiornamento (DOCFA) presentati dai contribuenti entro il 15 giugno 2016, nonché delle aliquote applicate da ciascun Comune per il 2015 sui fabbricati del gruppo D (eventualmente differenziate per categoria).


© RIPRODUZIONE RISERVATA