osservatorio anci-ifel

Anci in Unificata: «Parere favorevole al decreto enti locali ma attenzione ai nostri emendamenti»

di Emiliano Falconio

Parere favorevole, ma con la richiesta di attenzione al governo in merito al pacchetto di emendamenti presentato, è stato espresso dall'Anci nel corso della Conferenza Unificata riunitasi ieri al ministero per gli Affari regionali. A riferirne è stato il presidente del Consiglio nazionale Anci Enzo Bianco che ha rappresentato l'Associazione insieme agli altri due vicepresidenti Matteo Ricci e Roberto Pella.
«Abbiamo dato il nostro parere favorevole e contestualmente sollecitato il governo a prestare attenzione alle nostre proposte emendative, che riguardano questioni delicate per i Comuni ancora irrisolte – ha commentato Bianco a margine della riunione –, una per tutte quella sui tassi di interesse che gli enti locali devono per i mutui contratti con Cassa depositi e prestiti. Basti pensare - ha ricordato – che Roma e Catania pagano un tasso di interesse tra il 5.5 e il 6% in un momento in cui i tassi sono bassissimi. Per Catania - ha concluso Bianco - un punto di interesse vuol dire 3 milioni di euro».


© RIPRODUZIONE RISERVATA