osservatorio anci-ifel

Rifiuti, Anci a Costa: urge tavolo tecnico su sanzioni inflitte dalla Corte Ue

di Redazione Anci

«La costituzione di un tavolo tecnico in sede di Conferenza Unificata finalizzato ad affrontare e risolvere la problematica relativa alla procedura di rivalsa rispetto alle sanzioni inflitte all'Italia dalla Corte di Giustizia europea per violazione della normativa in materia di rifiuti, cosiddette discariche abusive». È questa la richiesta contenuta nella lettera che il Presidente dell'Anci, Piero Fassino ha inviato al Ministro per gli affari regionali, Enrico Costa.

Dopo aver ricordato che tale problematica, evidenziata dall'Anci durante l'ultima riunione della Conferenza Unificata, e che ora riveste carattere di estrema urgenza «riguarda diverse tipologie di violazioni e relative sanzioni (bonifiche, conferimenti in discariche non autorizzate, mancato trattamento pre-discarica, eccetera) molte delle quali peraltro non di stretta competenza dei Comuni» Fassino evidenzia che «ciò determina una situazione grave ed insostenibile per i Comuni colpiti dai succitati provvedimenti di rivalsa che, pur non essendo i soli responsabili, risultano comunque gli unici destinatari delle richieste di restituzione della sanzione comunitaria».

«Considerato che le responsabilità non possono restare ad esclusivo carico dei Comuni» il Presidente Anci chiede «con estrema urgenza» al Ministro Costa, la costituzione del tavolo tecnico di Conferenza per «accertare compiti, responsabilità e procedure, anche alla luce della disciplina legislativa statale e regionale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA