osservatorio anci-ifel

Fondo di solidarietà e compensazioni, ecco le note illustrative

di Giuseppe Pellicanò

Il percorso di determinazione e riparto del Fondo di solidarietà comunale 2016 si è parzialmente concluso con la Conferenza Stato-Città del 24 marzo scorso, che ha approvato due note metodologiche, Imu-Tasi e riparto Fondo solidarietà la prima relativa al calcolo del Fondo fino alla determinazione della componente perequativa e la seconda riguardante il primo riparto dei gettiti aboliti con la Legge di Stabilità 2016.
L'Anci ha contribuito alla determinazione delle assegnazioni, in particolare attraverso il supporto tecnico dell'Ifel. Questo non significa che siano state condivise tutte le scelte, come risulta anche dalla nota Anci consegnata nella seduta della Conferenza.

Le questioni aperte
Infatti, rimangono aperte alcune questioni che l'Associazione continuerà a presidiare costantemente, ossia la verifica attenta delle code di gettito con la giusta determinazione degli importi incassati nei mesi successivi, nonché sulle compensazioni integrali del minor gettito per agevolazioni, comodati e concordati.
Inoltre, Anci vigilerà sui tempi delle erogazioni che devono essere rispettati dal governo e si attende la rapida pubblicazione del Dpcm.
Sul sito di Ifel è stata pubblicata una nota di approfondimento, mentre nell'area riservata, si può consultare il quadro esplicativo relativo a ciascun Comune sulla formazione delle risorse standard e del Fondo, grazie a dati e chiarimenti contenuti nelle note a ciascuna tabella.
Al tema l'Ifel ha dedicato tre seminari on line (7, 11 e 12 aprile), le cui registrazioni sono a disposizione di tecnici e amministratori.

Sul sito Ifel il quadro esplicativo relativo a ciascun Comune sulla formazione delle risorse standard e del fondo di solidarietà


© RIPRODUZIONE RISERVATA