Home  › Fisco e contabilità

Tra Patto 2015 e pareggio, le 13 scadenze per le certificazioni sui conti comunali

di Patrizia Ruffini

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

L'invio dei modelli relativi al monitoraggio e alla certificazione dei risultati ottenuti dovrà essere effettuato tramite il nuovo sito web appositamente creato per il «Pareggio di bilancio» (http://pareggiobilancio.mef.gov.it), che sarà attivo dal 10 marzo 2016.
La circolare 5/2016 della Ragioneria generale dello Stato (su cui si veda Il Quotidiano degli enti locali e della Pa di ieri) indica le modalità di accreditamento al sistema web. I quasi 2mila Comuni con meno di mille abitanti che sono soggetti per la prima volta ai vincoli di finanza pubblica devono accreditarsi richiedendo una nuova utenza. Qualora il nuovo ente disponga già di credenziali d'accesso ad altri applicativi del ministero dell'Economia, dovrà utilizzare le stesse credenziali per accedere all'applicativo "pareggiobilancio".
Gli enti già accreditati al sistema web del Patto di stabilità interno possono utilizzare le credenziali già in uso per accedere al nuovo sistema web del "pareggiobilancio". Questi enti già accreditati dovranno esclusivamente aggiornare, ovvero integrare i dati già presenti, al fine di favorire un canale sempre più efficace di comunicazione.
Per i piccoli Comuni può essere particolarmente utile lo scadenzario agli adempimenti riportato in allegato. Le date segnare in rosso relativamente agli adempienti relativi ai vincoli di finanza pubblica per il 2016 (sia per il Patto di stabilità che per il pareggio di bilancio) sono le seguenti:

1 marzo: Edilizia scolastica
Gli enti locali comunicano alla Presidenza del consiglio dei ministri - Struttura di missione per il coordinamento e impulso nell'attuazione di interventi di riqualificazione dell'edilizia scolastica gli spazi finanziari di cui necessitano (comma 713 della legge 208/2015)
1 marzo: Bonifica ambientale
Gli enti locali comunicano alla Presidenza del consiglio - Struttura di missione contro il dissesto idrogeologico e per lo sviluppo delle infrastrutture idriche gli spazi finanziari di cui necessitano (comma 716 dell'articolo 1 della legge n. 208/2015)
31 marzo: Certificazione Patto 2015
Gli enti locali trasmettono digitalmente utilizzando il sistema web "http://pattostabilitainterno.tesoro.it" la certificazione del saldo finanziario in termini di competenza mista (articolo 31, comma 20 della legge 183/2011)
15 aprile: Edilizia scolastica
Emanazione del Dpcm di individuazione degli enti locali beneficiari e dell'importo dell'esclusione
15 aprile: Bonifica ambientale
Emanazione Dpcm di individuazione degli enti locali beneficiari e dell'importo dell'esclusione «Bonifica ambientale»
15 aprile - Pareggio regionalizzato
Gli enti locali comunicano ad Anci, Upi e Regioni l'entità degli spazi finanziari di cui necessitano per effettuare impegni in conto capitale ovvero gli spazi che sono disposti a cedere (commi da 728 a 731 della legge 208/2015)
30 aprile: Pareggio regionalizzato
Le Regioni definiscono e comunicano ai rispettivi enti locali i nuovi obiettivi di saldo assegnati e al ministero dell'Economia, con riferimento a ciascun ente locale e alla Regione stessa, gli elementi informativi occorrenti per la verifica del mantenimento dell'equilibrio dei saldi di finanza pubblica.
15 giugno: Pareggio orizzontale nazionale
Gli enti locali comunicano al ministero dell'Economia, mediante il sito web http://pareggiobilancio.mef.gov.it, l'entità degli spazi finanziari che sono disposti a cedere/acquisire (comma 732 della legge 208/2015 )
30 giugno: Enti locali colpiti dal sisma
Le regioni Emilia Romagna, Lombardia e Veneto comunicano al ministero dell'Economia gli importi da escludere per i rispettivi enti locali (comma 441 della legge 208/2015)
10 luglio: Pareggio orizzontale nazionale
Il ministero dell'Economia aggiorna gli obiettivi degli enti interessati dalla acquisizione/cessione dell'obiettivo (comunicato sito web)
29 luglio: Certificazione Patto 2015
Termine ultimo invio da parte commissario ad acta (articolo 31, comma 20 della legge 183/2011)
15 settembre: Pareggio regionalizzato
Gli enti locali comunicano ad Anci, Upi e Regioni l'entità degli spazi finanziari di cui necessitano per effettuare impegni in conto capitale o gli spazi che sono disposti a cedere
30 settembre: Pareggio regionalizzato
Le Regioni definiscono e comunicano ai rispettivi enti locali i nuovi obiettivi di saldo assegnati e al ministero dell'Economia, con riferimento a ciascun ente locale e alla Regione stessa, gli elementi informativi occorrenti per la verifica del mantenimento dell'equilibrio dei saldi di finanza pubblica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA