Home  › Fisco e contabilità

Entrate demaniali marittime, si può pagare con F24

di Daniela Casciola

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

Con il decreto del ministero dell'Economia e delle Finanze 19 novembre 2015, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 2 gennaio 2016 n. 1, è prevista l'estensione della modalità di versamento tramite modello F24 al pagamento dei canoni per concessioni demaniali marittime e relativi accessori, interessi e sanzioni.

Sono compresi i pagamenti riguardanti gli indennizzi dovuti in caso di utilizzazioni senza titolo di beni del demanio marittimo e relative pertinenze e realizzazione sui beni demaniali marittimi di opere inamovibili in difetto assoluto di titolo abilitativo o in presenza di titolo abilitativo che per il suo contenuto sia incompatibile con la destinazione e disciplina del bene demaniale.

Il provvedimento si incardina nell'ottica di semplificazione degli adempimenti posti a carico dei contribuenti e di complessiva razionalizzazione dei sistemi di pagamento.

È ora atteso un provvedimento dell'Agenzia delle entrate, d'intesa con il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti e l'Agenzia del demanio, che definisca i termini e le modalità operative per l'attuazione, che il decreto prudenzialmente dice, sarà portata avanti anche in via graduale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA