Home  › Fisco e contabilità

Patto 2014, l'elenco delle sanzioni Comune per Comune

di Daniela Casciola

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

Pronto l'elenco degli importi delle sanzioni a carico dei Comuni che non hanno rispettato il patto di stabilità interno 2014. La lista degli enti con il corrispettivo da versare è stata pubblicatain allegato al decreto del direttore centrale della Finanza Locale, emanato ieri.
Ne ha dato notizia, con un comunicato stampa, Il dipartimento per gli Affari interni e territoriali del Viminale.

La riduzione del Fondo di solidarietà
La sanzione comporta per i Comuni la riduzione delle risorse spettanti, per il 2015, a titolo di fondo di solidarietà comunale come previsto dall'articolo 1, comma 380 e seguenti della legge 24 dicembre 2012, n. 228.
L'importo della sanzione è stato determinato nella misura del 20% della differenza tra saldo obiettivo del 2014 ed il saldo finanziario conseguito nello stesso anno.

La spesa per l'edilizia scolastica
L'importo sarà scontato, in base a quanto previsto dall'articolo 1, comma 164, della legge 107/2015, della parte della spesa per edilizia scolastica sostenuta nel corso dell'anno 2014 purché questa somma non sia già stata oggetto di esclusione dal patto di stabilità interno.

Risorse insufficienti e mancato versamento
In caso di insufficienza di risorse a disposizione per operare la riduzione, i Comuni sono tenuti a versare la somma residua entro il 31 dicembre 2015, tramite la locale Sezione di tesoreria provinciale dello Stato, all'entrata del bilancio dello Stato, Capo X, capitolo 3509, articolo 2.
In caso di mancato versamento al bilancio dello Stato della somma residua, il recupero sarà operato secondo le procedure previste dall'articolo 1, commi 128 e 129, della legge n. 228 del 2012.


© RIPRODUZIONE RISERVATA