Home  › Edilizia e appalti

È anomala l'offerta se più voci sono incongrue

di Giovanni F. Nicodemo

Se in sede di verifica dell'anomalia emergono incongruenze in relazione a un cospicuo numero di voci di prezzo è legittima la valutazione della stazione appaltante che da tanto ne fa derivare la complessiva inattendibilità dell’offerta. Lo stabilisce il Tar Lazio, Roma, con sentenza n. 221/2018. Il caso Nel caso di specie, la stazione appaltante esclude la ricorrente perché in sede di verifica dell'anomalia riscontra che un numero significativo di voci di prezzo sono indicate nell’offerta in modo incongruo, e che rispetto ...


Quotidiano Enti Locali & PA – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Enti Locali & PA è il nuovo giornale online dedicato ai protagonisti delle Autonomie locali e della Pubblica amministrazione.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?