Home  › Edilizia e appalti

Il reato di illecita turbativa può configurarsi anche nel caso di affidamento diretto

di Paola Rossi

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

La scelta di procedere a un affidamento diretto di un servizio comunale è fase del processo decisionale dell’ente locale, in cui si può concretizzare il reato previsto dall’articolo 353 bis del Codice penale, che colpisce appunto l’eventuale turbativa nell’individuazione del miglior offerente da parte della Pa. La norma tutela, infatti, la «libertà del procedimento di scelta del contraente», non solo dalla manipolazione del bando di gara, ma anche di «atto equipollente», e cioè anche in assenza di gara. Così ...


Quotidiano Enti Locali & PA – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Enti Locali & PA è il nuovo giornale online dedicato ai protagonisti delle Autonomie locali e della Pubblica amministrazione.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?