Home  › Edilizia e appalti

Il recesso dall'appalto per infiltrazioni mafiose va impugnato entro 30 giorni

di Ilenia Filippetti

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

Il provvedimento con cui la stazione appaltante recede unilateralmente dal contratto d’appalto a causa dell’esistenza di un’informativa antimafia deve essere impugnato entro il termine di 30 giorni previsto dall’articolo 120 del Codice del processo amministrativo. È questo il principio affermato dalla quarta Sezione del Consiglio di Stato con la sentenza del 20 luglio 2016, n. 3247. Il caso Una stazione appaltante affida ad un’impresa l’appalto per la realizzazione di un sistema di regolazione per i proiettori di un importante aeroporto internazionale. ...


Quotidiano Enti Locali & PA – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Enti Locali & PA è il nuovo giornale online dedicato ai protagonisti delle Autonomie locali e della Pubblica amministrazione.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?