Home  › Edilizia e appalti

Le nuove regole aprono al modello elettronico «Bim» per progettare le opere

di Antonella D'Angelo

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

Le stazioni appaltanti potranno richiedere strumenti elettronici per scambiare informazioni sulla progettazione delle opere: presto debutterà il modello «Bim» (Building information modeling) che contiene dati riguardanti l'edificio o le sue parti come la localizzazione, la geometria, le proprietà dei materiali e degli elementi tecnici, le fasi di realizzazione, le manutenzioni. Il «Bim» consente di integrare in un modello le informazioni utili in ogni fase della progettazione di un'opera, dall'architettonica all'esecutiva (strutture, impianti, sicurezza), ma anche di gestire tutto il ...


Quotidiano Enti Locali & PA – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Enti Locali & PA è il nuovo giornale online dedicato ai protagonisti delle Autonomie locali e della Pubblica amministrazione.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?