Home  › Edilizia e appalti

Canne fumarie: il regolamento comunale esclude la discrezionalità del giudice

di Ivan Meo

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

Il rispetto della distanza prevista dall'art. 890 del codice civile, nella cui regolamentazione rientrano anche i comignoli con canna fumaria è collegato a una presunzione assoluta di nocività e pericolosità che prescinde da ogni accertamento concreto nel caso in cui vi sia un regolamento edilizio comunale che stabilisca la distanza medesima; mentre, in difetto di una disposizione regolamentare, si ha pur sempre una presunzione di pericolosità, seppure relativa, che può essere superata ove la parte interessata al mantenimento del ...


Quotidiano Enti Locali & PA – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Enti Locali & PA è il nuovo giornale online dedicato ai protagonisti delle Autonomie locali e della Pubblica amministrazione.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?