Home  › Amministratori e organi

Comuni sciolti per mafia, l'incandidabilità del consigliere alla Regione è legittima tutela statale

di Paola Rossi

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

Nessun profilo di illegittimità costituzionale del provvedimento che dichiara l'incandidabilità alle elezioni regionali dell'amministratore comunale coinvolto dallo scioglimento del consiglio locale per infiltrazioni mafiose. Così la Corte di cassazione -ancora una volta - con la sentenza n. 516/2017, depositata ieri ha ribadito la legittimità del giudizio che si svolge davanti al tribunale - instaurato dalla proposta del ministero dell'Interno - per l'applicazione della misura preventiva dell'incandidabilità, a seguito dello scioglimento. Il rigetto del ricorso La Cassazione non ...


Quotidiano Enti Locali & PA – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Enti Locali & PA è il nuovo giornale online dedicato ai protagonisti delle Autonomie locali e della Pubblica amministrazione.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?